Please select your default edition
Your default site has been set

Finali NBA, LeBron James e il messaggio che ispirò la rimonta Cavaliers nel 2016

l'aneddoto
©Getty

Sotto 1-3 nel punteggio, la squadra guidata dall’attuale n°23 dei Lakers è stata l’unica a riuscire a completare una rimonta del genere alle NBA Finals in quel 2016: merito della super coppia James&Irving e anche di un messaggio particolare inviato prima di gara-5 proprio da LeBron ai suoi compagni, come raccontato da Tristan Thompson qualche giorno fa

Miami è spalle al muro, costretta a vincere tre partite in fila per evitare di incoronare i Lakers come campioni NBA in questo interminabile 2020. Rimontare dopo essere stati sotto 1-3 nella serie di finale è un’impresa quasi impossibile, ma non del tutto - visto che un precedente di successo c’è ed è quello raccolto dai Cleveland Cavaliers di LeBron James nel 2016 contro i Golden State Warriors delle 73 vittorie in regular season. Una cavalcata rimasta nella storia, a cui è stato aggiunto nelle ultime ore un ulteriore dettaglio da Tristan Thompson - uno dei componenti di quel gruppo che assieme a LeBron James riuscì nell’impresa. E proprio il n°23 dei Cavs dimostrò una volta in più di essere leader non solo sul parquet, ma anche a livello emotivo e motivazionale, mandando un SMS a tutti i compagni alla vigilia di gara-5: sotto 1-3, Cleveland era pronta a partire per ritornare a San Francisco, alla Oracle Arena, per affrontare una sfida da vincere a tutti i costi per restare aggrappati alla serie. “Ascoltatemi: so che siamo sotto 3-1, ma se non credete veramente di poter vincere il titolo, non provate a salire su quel fot****o aeroplano”. Questo il messaggio stringato (ed eloquente) inviato a tutti i compagni, che ricorda molto il “dobbiamo vincere” che ha preceduto gara-4 di tre giorni fa; “una delle partita più importanti della mia carriera”, ha ribadito James. In quel 2016, sempre a proposito di messaggi e di Miami Heat, LeBron ne ricevette uno molto particolare prima di gara-7, da parte di Pat Riley - con cui i rapporti non erano idilliaci dopo il suo addio alla squadra della Florida: “Vinci questa partita e sentiti finalmente libero”. Chissà se il plenipotenziario di Miami userà lo stesso tipo di tattica per motivare i suoi ragazzi in vista della delicata sfida di questa notte.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche