Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Los Angeles Lakers battono Miami 106-93 e vincono il titolo: la cronaca di gara 6

FINALI NBA
©Getty

I Los Angeles Lakers dominano gara-6 con un secondo quarto da 36-16 e vincono il titolo NBA 2020, chiudendo la serie contro Miami 4-2. Mai in discussione il risultato della partita, con LeBron James in tripla doppia e nominato MVP delle Finals per la quarta volta in carriera. Miami si arrende dopo una serie giocata al massimo delle sue possibilità: per i Lakers è il 17° titolo NBA, pareggiando i Boston Celtics

Al termine di una stagione infinita cominciata più di un anno fa, i Los Angeles Lakers sono i campioni NBA per il 2019-20. Ci sono riusciti al termine di una gara-6 completamente dominata dal primo all’ultimo minuto, scappando via con un secondo quarto schiacciante da 36-16 e controllando i Miami Heat nel resto della gara, concedendo al massimo qualche canestro di troppo nell’ultimo quarto in una partita già ampiamente decisa. È il trionfo di LeBron James, per la prima volta in tripla doppia in queste Finals (28 punti, 14 rimbalzi, 10 assist) e nominato MVP delle Finals per il suo quarto anello in carriera con tre franchigie diverse, l'unico a farlo da miglior giocatore della squadra nella storia NBA. È il trionfo di Anthony Davis, decisivo di nuovo con una presenza difensiva gigantesca (19 punti, 15 rimbalzi, 2 stoppate) e al suo primo titolo della carriera. È il trionfo dei Lakers come franchigia, campioni per la 17esima volta nella loro storia, raggiungendo i Boston Celtics in cima all’albo d’oro della NBA e ricordando nella maniera migliore la memoria di Kobe Bryant, nell’anno della sua tragica morte e a 10 anni dal suo ultimo trionfo. Per Miami non c’è davvero nulla da potersi rimproverare: anche Goran Dragic ha stretto i denti cercando di dare il suo contributo nonostante l’infortunio alla pianta del piede, ma sono mancate le energie e anche un po’ di talento per tenere il passo dei Lakers nella parte centrale della partita, con Jimmy Butler sulle ginocchia dopo l’eccezionale gara-5 in tripla doppia.

approfondimento

Lakers troppo forti, i protagonisti di gara-6

La mossa di Frank Vogel di togliere Dwight Howard dalla rotazione e inserire Alex Caruso in quintetto paga enormi dividenti, con la guardia undrafted che sistema i cambi difensivi lontano dalla palla e chiude con il miglior plus-minus di squadra (+20). Il protagonista a “sorpresa” di gara-6 è però un Rajon Rondo nella miglior versione di “Playoff Rondo”: per lui 19 punti, 4 rimbalzi e 4 assist con 8/11 al tiro, seguito dai 17 di un solidissimo Kentavious Caldwell-Pope e gli 11 di Danny Green, campione per la terza volta in carriera con tre squadre diverse (come James, Robert Horry e John Salley). Agli Heat non bastano i 25 con 10 rimbalzi di Bam Adebayo, con soli altri tre giocatori in doppia cifra (Butler e Crowder 12, Robinson 10) pagando i tanti errori al tiro, specialmente ai liberi (13/22 alla fine) e crollando in un secondo quarto in cui davvero sono mancate tutte le energie.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche