Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, i Memphis Grizzlies onorano Marc Gasol al primo ritorno: il tributo VIDEO

video
©Getty

Al suo primo ritorno a Memphis da avversario, i Grizzlies hanno onorato Marc Gasol con un video sulla sua storia con la franchigia. Dall’arrivo nel 2009 al premio di Difensore dell’Anno fino agli anni ai playoff insieme a Mike Conley e Zach Randolph, anche lo spagnolo si è emozionato. "L'unica cosa che è mancata sono i tifosi sugli spalti, avrebbe reso tutto più speciale" ha detto dopo la gara

Pur essendo ormai andato via da quasi due anni, era la prima volta che Marc Gasol tornava a Memphis da avversario — visto che lo scorso anno la sospensione della stagione ha impedito a Toronto di andare in Tennessee. Purtroppo non c’erano tifosi sugli spalti per accoglierlo (solo 75 ospiti delle due squadre), ma i Grizzlies hanno comunque mostrato un video-tributo durante il primo timeout. “Avere un’arena piena avrebbe reso tutto un po’ più speciale e allo stesso tempo più difficile” ha detto lo spagnolo dopo la partita. “Sarebbe stato più emotivo, di sicuro. Questo è uno posto speciale per me, è casa mia, sono stato qui per tantissimo tempo. È una parte enorme di quello che sono e di quello che voglio essere come uomo e valori che voglio insegnare ai miei figli”. Nel video Gasol — che ha chiuso con 7 punti, 6 rimbalzi e 4 assist, oltre a ricevere quattro punti di sutura per un taglio all’occhio — ripercorre tutta la sua carriera a Memphis, dal suo arrivo nel 2009 (inserito nello scambio per il fratello Pau un anno prima) al suo impegno per la comunità, specialmente con gli ospedali pediatrici St. Jude e Le Bonheur. “È stata la mia parte preferita del video, quella in cui interagisco con le persone che hanno reso speciale la mia esperienza qui”. E la mancanza di tifosi è quello che ha deluso anche LeBron James: “Spero che quando ci saranno di nuovo i nostri tifosi faranno vedere di nuovo quel video, se lo merita. Venire qui a giocare contro lui, Zach Randolph, Mike Conley e Tony Allen era un inferno: sapevi fin dall'inizio che sarebbe stata una battaglia”.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche