Please select your default edition
Your default site has been set

Super Bowl, la NBA vieta i party di visione collettiva ai giocatori

SUPER BOWL

Come tutti negli Stati Uniti e nel mondo, anche i giocatori NBA si preparano a seguire il Super Bowl tra Kansas City e Tampa Bay. Ma la lega ha ammonito tutti vietando di partecipare a party di visione collettiva della partita, limitando i giocatori nelle proprie case insieme strettamente ai familiari per evitare contagi. LeBron James, però, ha già un piano dettagliatissimo

Da “Super Bowl” a “Super Spreader” il passo può essere dolorosamente breve. In una stagione contrassegnata dal Protocollo Salute & Sicurezza della NBA per fare in modo che le partite possano continuare a essere disputate, la lega ha ammonito tutti i suoi componenti — giocatori, allenatori e dirigenti o altri impiegati — di non partecipare ad alcun party di visione collettiva della partita tra Kansas City Chiefs e Tampa Bay Buccaneers che mette in palio il titolo NFL. Secondo quanto riportato da Associated Press, una nota della NBA distribuita alle varie squadre impone di seguire la partita strettamente nelle proprie case e solamente con i propri familiari più stretti (previo test anti-COVID), mentre le squadre in trasferta non potranno lasciare il loro hotel per vedere la partita. La NBA ha strutturato il proprio calendario per evitare di sovrapporre le proprie gare con l’evento sportivo dell’anno negli Stati Uniti, ma non intende comunque dover fare i conti con positività o altre partite da rimandare per contagi avvenuti guardando una partita di football — anche perché le festività natalizie e di Capodanno avevano già fatto alzare il numero di positivi all’interno della lega. “Amo il football ed essere parte del Super Bowl, ma quest’anno non potremo fare una festa” ha detto Scott Brooks, allenatore degli Washington Wizards. “Mi piace l’atmosfera e spesso abbiamo potuto farlo in trasferta, creando una grande attività di squadra per poterlo vedere assieme. Quest’anno, però, ovviamente sarà diverso”.

Come LeBron James seguirà il Super Bowl

approfondimento

Buccaneers-Chiefs: guida al Super Bowl 2021

LeBron James, grande appassionato di football, ovviamente rispetterà i protocolli imposti dalla lega ma ha già detto di aver tutto preparato per la sua giornata del Super Bowl. “Farò trattamenti come faccio sempre nei giorni in mezzo tra le partite, visto che lunedì giochiamo, ma non influirà sul mio Super Bowl. So che non potrò mangiare schifezze come quando avevo 27 anni, magari delle ali di pollo al forno ma non fritte. A 36 anni non posso permettermelo". Niente frittatona di cipolle e familiare di Peroni gelata per il Re, ma un piano comunque dettagliatissimo: "Mi alzerò presto, farò le mie terapie, dormirò un paio di ore prima e poi mi metterò davanti alla tv per seguire tutto, non solo la partita ma anche le pubblicità”. Un riferimento neanche troppo velato a quello che vedrà coinvolto Anthony Davis, presente al suo fianco in conferenza stampa e subito attento nel sottolineare di guardare le pubblicità “soprattutto domani”. “Se hai una pubblicità nel giorno del Super Bowl, significa che stai facendo le cose nella maniera giusta” ha chiosato James. “So quanto costano quei dannati commercials”.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche