Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, il rookie e il veterano, Immanuel Quickley ha un modello: "Mi ispiro a Lou Williams"

NBA
©Getty

Hanno 13 anni di differenza, uno sta muovendo i primi passi nella lega, l'altro è alla 15^ stagione NBA, dove ha visto e fatto di tutto. Eppure, alla domanda su chi sia il giocatore fonte di maggior ispirazione, la matricola dei New York Knicks ha indicato la guardia dei Clippers. Spiegandolo così

Uno è nato nel giugno 1999 e quando l’altro esordiva nella NBA (il 1 novembre 2005) timbrava il suo primo giorno di scuola, alle elementari. Il rookie dei Knicks Immanuel Quickley e il grande veterano dei Clippers Lou Williams sembrano provenire da due mondi diversi ma se si chiede alla matricola proveniente da Kentucky — che sta guadagnandosi grandi consensi nelle sue prime uscite NBA — il nome del giocatore che più lo ha influenzato nel suo stile di gioco è proprio quello del “Mago” Williams. “Amo il modo in cui è capace di prendersi i falli e quando oggi mi chiedono da dove ho preso questa abilità io rispondo sempre facendo il nome di Lou Williams. Potete chiedere a qualsiasi mio compagno di squadra al college o al liceo: il mio talento migliore nel giocare uno-contro-uno è quello di subire fallo. È qualcosa che infastidisce gli avversari? Certo che lo è, ed è proprio lì il bello, perché finisce per frustrarli al punto che non vogliono più giocare contro di me. È una caratteristica che ho preso studiando Lou-Will, così come il suo 'floater' e la capacità di giocare con estrema fluidità in attacco”.

leggi anche

New York vince a Washington con 16 di Quickley: tutti gli highlights

La prima sfida contro il suo maestro lo ha stimolato a dare il meglio: Quickley ha chiuso la gara contro i Clippers con 25 punti in 27 minuti e 9/16 al tiro. Per Williams quella sera una partita per i suoi canoni insipida dal punto di vista offensivo — solo 9 punti con 9 tiri — ma 5 assist a referto per la 250^ volta in carriera uscendo dalla panchina. Un record NBA (strappato a J.J. Barea) e un altro insegnamento al quale Quickley può guardare con attenzione: Lou Williams non è soltanto un grandissimo realizzatore.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport