Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Zion Williamson eguaglia Shaquille O'Neal: e ora vuole battere il suo record

NBA
©Getty

Con la prestazione da 34 punti e 12/18 al tiro mandata in scena contro Atlanta, la prima scelta assoluta al Draft 2019 ha raggiunto quota 25 gare consecutive con almeno 20 punti a referto e il 50% al tiro. Un'impresa riuscita soltanto a Shaquille O'Neal (tra gennaio e marzo 2001) nell'epoca moderna NBA, da quando cioè esiste il cronometro dei 24 secondi. E i progressi di Williamson non sono tutti qui

Per il mix unico di esplosività e potenza è stato paragonato al primo Charles Barkley ma ora Zion Williamson vede associato il suo nome a un’altra leggendaria forza della natura vista sui parquet NBA: Shaquille O’Neal. Dall’introduzione del cronometro dei 24 secondi — ovvero dalla stagione 1954-55 — solo “Shaq” era stato capace di produrre 25 partite consecutive con almeno 20 punti a referto mai sotto il 50% al tiro. Un record eguagliato con la prestazione contro gli Atlanta Hawks — 34 punti con 12/18 al tiro — proprio dal giocatore al secondo anno dei Pelicans, che continua a meravigliare e incantare, contando anche la sua ancora relativa esperienza NBA (non ha neppure giocato un’intera stagione da 82 gare, combinando le partite dell’anno scorso e quelle di quest’anno). Il n°1 di New Orleans ha iniziato la sua serie magica nella gara contro Memphis del 6 febbraio scorso: 29 punti con 10/14 al tiro contro Ja Morant e compagni. Da allora non si è più fermato, viaggiando — nelle ultime 25 partite — a 29 punti di media con il 65% dal campo (e aggiungendoci anche quasi 7 rimbalzi a partita e più di 4 assist). Solo 5 volte — nelle 45 gare da lui disputate — Zion Williamson ha tirato sotto il 50% dal campo, e solo 6 volte non ha toccato quota 20. Dal 6 febbraio a oggi (due mesi quasi esatti), la combinazione “almeno 20 punti con almeno il 50% al tiro” è sempre stata invece una costante, proprio come fu per Shaquille O’Neal dal 7 gennaio al 15 marzo 2001 quando il n°34 gialloviola era al top del suo rendimento in coppia con Kobe Bryant in quei Lakers capaci di vincere tre titoli NBA consecutivi.

La strapotenza sotto canestro, i miglioramenti in lunetta

leggi anche

Carlisle: "Zion è Shaq, ma con le doti di un play"

L’impressionante efficienza offensiva dell’All-Star dei Pelicans è evidenziata anche da una serie di numeri davvero impressionanti: nessuno segna (e tira) di più in tutta la lega all’interno della restricted area, ovvero al ferro. Per Zion nove canestri a sera (18 punti) arrivano da lì, con Giannis Antetokounmpo secondo a quota 7.4 e Clint Capela terza già staccato (5.6 canestri a partita). Williamson è anche primo in tutta la NBA per canestri segnati da 2 punti (quasi 10 a sera, 9.9 per l’esattezza, sempre davanti al due volte MVP dei Bucks) e per punti segnati in area, dove sfiora i 20 a sera (19.8) con Antetokounmpo a meno di 17 di media e Nikola Jokic terzo a 14.3. Ma non solo: per un giocatore che non ha paura a farsi largo sotto canestro per andare a concludere al ferro, è normale finire spesso e volentieri in lunetta. E qui — quello che a lungo nella sua prima stagione è stato un punto debole del giocatore — vengono evidenziati gli altri clamorosi progressi di Zion Williamson. Non solo oggi tira il 71.3% dalla lunetta (su 8.5 tentativi) rispetto al 64.0% dell’anno scorso (su 7.4 liberi a sera), ma se si divide la sua annata in due — pre e post-All-Star Game — i suo progressi sono ancora più evidenti. Il n°1 dei Pels viaggiava con il 69.5% dalla lunetta prima del break, e ha ripreso invece tirando il 76%, dato che lo rende ancora più inarrestabile. Ed è soltanto l’inizio di una carriera che si annuncia davvero leggendaria.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport