Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Julius Randle: "Anch'io nei discorsi sull'MVP? Sicuro"

NBA

L'ala dei Knicks sta giocando la migliore stagione della sua carriera, e qualcuno negli States ha fatto il suo nome anche per quanto riguarda la corsa al titolo di MVP. Randle intervistato sull'argomento non si è tirato indietro: "E' giusto che ci sia anche io nei discorsi sull'MVP? Sicuro"

Massimo in carriera in punti, rimbalzi e assist e Knicks sorprendentemente al quarto posto a Est. Julius Randle sta giocando sicuramente la miglior stagione della sua vita, ma il suo nome per il titolo di MVP non è mai stato preso seriamente in considerazione. Anche percché c'è chi come Embiid e Jokic sta facendo oggettivamente di più (anche per quanto riguarda il record di squadra). Lui però si sente di poter far parte di quel discorso, e a una domanda sull'argomento non ha esitato. "E' giusto che il mio nome sia preso in considerazione per la corsa all'MVP? Sicuro, non mi tiro certo indietro - ha detto -. Poi per quanto mi riguarda penso solo a crescere partita per partita, migliorando come giocatore. Non sono concentrato nel vincere l'MVP".

leggi anche

I favoriti al titolo di MVP

Randle sta viaggiando a 24.2 punti, 10.3 rimbalzi e 5.9 assist, e sta tirando con il 46.3% dal campo e il 42.7 da tre. Ottime cifre che però non bastano a renderlo un candidato credibile per la vittoria del premio di miglior giocatore della stagione. Un discorso che sembra ormai ristretto a due centri come Nikola Jokic e Joel Embiid, con Steph Curry in ascesa nell'ultimo periodo e l'attuale MVP Giannis Antetokounpo subito dietro (l'infortunio ha tolto dai giochi LeBron James). Di sicuro, anche senza premi individuali, la stagione di Randle è fin qui da incorniciare, e lui e i suoi Knicks puntano ora a stupire anche nei playoff.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche