Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Myles Turner vince la classifica stoppatori per un cavillo

CURIOSITÀ
©Getty

Pur avendo disputato meno del 70% delle partite necessarie per qualificarsi, Myles Turner ha vinto la classifica stoppatori con oltre 3 stoppate a partita. In che modo? Anche aggiungendo quattro partite senza stoppate al suo totale, avrebbe comunque chiuso a 3.1 a partita — ben più delle 2.7 del secondo classificato Rudy Gobert

Gli infortuni hanno impedito a Myles Turner di giocarsela sul campo per il premio di Difensore dell’Anno, ma se non altro il centro degli Indiana Pacers potrà fregiarsi di un altro titolo: quello di miglior stoppatore NBA. Pur avendo disputato solamente 47 partite in questa stagione, meno del 70% richiesto per entrare in classifica, a Turner è stato riconosciuto il titolo di miglior stoppatore con i suoi 159 tiri rispediti al mittente, cioè 3.4 di media. Anche aggiungendo quattro partite “vuote” per raggiungere le 51 necessarie a entrare in classifica, infatti, Turner avrebbe chiuso con 3.1 stoppate a partita, ben superiori alle 2.7 di Rudy Gobert secondo. Per questo è stato considerato vincitore della classifica.

approfondimento

Turner esplode: “Zero rispetto, sono stufo marcio”

Il caso di Turner rappresenta un cavillo rispetto alla regola del 70% di partite, ma è un’eccezione prevista e regolarizzata dalla NBA. La regola infatti dice che un giocatore può essere riconosciuto come numero uno in classifica se “il giocatore avrebbe continuato a essere primo giocando tutte le partite necessarie a qualificarsi per la categoria”, come nel caso di Turner. Che dopo aver sbottato con i giornalisti chiedendo maggiore rispetto, potrà fregiarsi del primo titolo di miglior stoppatore della lega.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche