Please select your default edition
Your default site has been set

Playoff NBA, Portland-Denver gara-4 115-95: i Blazers dominano e pareggiano la serie

NBA SU SKY
©Getty

Vittoria di grande autorità dei Blazers, che pareggiano i conti nella serie contro Denver dominando dal primo all’ultimo minuto. Norman Powell vive una serata magica da 29 punti e 11/15 al tiro, seguito dai 21 di CJ McCollum mentre Damian Lillard può permettersi di tirare 1/10 dal campo. Totalmente fuori partita gli ospiti: la serie torna a Denver sul 2-2 per la fondamentale gara-5

IL TABELLINO

In ogni serie a un certo punto arriva una partita “blowout”, una non-competitiva. Dopo tre partite tirate e combattute, gara-4 tra Portland e Denver è stato un assoluto monologo dei padroni di casa, capaci di controllare il match dal primo all’ultimo minuto e di conquistare il punto del 2-2 nella serie. Dopo un primo tempo chiuso sul +10, i padroni di casa hanno chiuso i conti con un terzo quarto da 36-19, toccando anche il +33. Il protagonista in casa Blazers è Norman Powell, semplicemente inarrestabile per gli avversari e autore di 29 punti alla fine con 11/15 al tiro (4/4 da tre) a cui si aggiungono i 21 con 8 assist di CJ McCollum e i 17 di Jusuf Nurkic. Portland ha dominato a tal punto la partita da non aver nemmeno sentito la pessima serata al tiro di Damian Lillard, che pur tirando 1/10 dal campo (mai successo in carriera ai playoff) ha comunque chiuso con 10 punti, 8 rimbalzi, 10 assist e +33 di plus-minus in 31 minuti. Davvero poco di buono da tenere per i Nuggets: Nikola Jokic continuamente raddoppiato ha chiuso con 16 punti, 9 rimbalzi e un solo assist con 7/18 al tiro, mentre solo Campazzo (12), Morris (12) e Green (11) hanno raggiunto la doppia cifra. Impalpabile la prova di un Michael Porter Jr. da 1/3 al tiro e soli 3 punti in quasi 23 minuti: a Denver per gara-5 servirà tutt’altro per indirizzare la serie verso la parte dei Nuggets.

Il racconto del primo tempo

Cominciano forte i Blazers grazie a un paio di canestri al ferro di Norman Powell, mentre in difesa fanno buona guardia del pitturato mandando più di un corpo addosso a Nikola Jokic, costringendolo a conclusioni difficili. Austin Rivers ha ancora la mano calda (due triple a segno dopo le quattro dell'ultimo periodo di gara-3), ma Powell tocca la doppia cifra e il canestro da tre in transizione di McCollum vale il massimo vantaggio sul 23-13. Jokic si mette in partita con un paio di canestri dei suoi, ma le percentuali dei compagni continuano a essere di basso livello e i Blazers macinano gioco, pur senza avere il miglior Lillard (4 punti tutti dalla lunetta). Una tripla di Carmelo Anthony e un canestro di Jusuf Nurkic permettono ai Blazers di andare al riposo avanti sul 32-24.

 

Markus Howard mette assieme un paio di canestri importanti e JaMychal Green ha impatto in uscita dalla panchina, riavvicinando i Nuggets sul -2 che costringe Portland al timeout. Ancora un indemoniato Green a rimbalzo offensivo firma il pareggio, ma i Blazers rispondono con un immediato parziale di 6-0 per ricacciare indietro gli ospiti e tenerli a distanza. Il primo canestro dal campo di Lillard vale il +9, a cui fa seguito una grande linea di fondo di McCollum che forza il timeout di coach Malone. I padroni di casa mantengono il controllo della partita e vanno all'intervallo avanti di 10 lunghezze sul 57-47 con tre giocatori in doppia cifra (Nurkic e Powell 13, McCollum 12).

Il racconto del secondo tempo

McCollum comincia subito con un gioco da tre punti per spingere i suoi sul +13, che diventa +17 dopo quattro punti in fila di Powell per indirizzare subito la rirpresa e fermare immediatamente la gara. Il +20 arriva con una tripla di Robert Covington, mentre Powell continua a imperversare nella difesa dei Nuggets e Nurkic mette in grossa difficoltà Jokic, costretto a fargli fallo e ad aggravare il problema del bosniaco alla mano. Una schiacciata in contropiede del solito Powell (già ampiamente sopra quota 20) vale il +22 dei padroni di casa, in totale controllo della partita. Due triple in fila di Anfernee Simons e di Carmelo Anthony fanno alzare l'intero Moda Center per il +30 dei padroni di casa, a un passo dal punto del 2-2 nella serie con ben più di un quarto d'anticipo. Un paio di giocate di Paul Millsap non cambiano la sostanza: all'ultimo riposo lungo Denver è sotto 93-66.

 

Nel quarto periodo coach Malone fa entrare le terze e quarte linee, risparmiando i suoi migliori giocatori come Jokic e Porter. I Nuggets tornano fino al -20, prima di essere di nuovo rimandati indietro dai canestri di McCollum e Powell, migliori marcatori per i padroni di casa. Il resto è puro e semplice garbage time: finisce 115-95 per i Blazers, che conquistano il punto del 2-2 nella serie.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche