Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, il futuro di Simmons e le discussioni tra l'agente e i Sixers: "Dobbiamo migliorare"

NBA
©Getty

Daryl Morey, presidente delle basketball operation dei 76ers, dopo essersi incontrato con l'agente di Ben Simmons e con il GM della squadra Elton Brand ha ribadito la missione di portare un titolo nella città dell'amore fraterno. "E per far questo dobbiamo migliorare". Parole che non escludono l'eventuale cessione del n°25, che vede diverse squadre potenzialmente interessate

Un meeting non certo casuale. È andato in scena alla Combine di Chicago, dove le squadre NBA si ritrovano per valutare alcuni talenti collegiali, e ha visto protagonisti l'agente di Ben Simmons Rich Paul (Klutch Sports), il presidente delle basketball operation dei Philadelphia 76ers Daryl Morey e il loro GM, Elton Brand. Il tema: esplorare eventuali possibilità di cessione per Ben Simmons, preferibilmente prima del via della prossima stagione. Al momento non ci sono richieste ufficiali sul tavolo dei Sixers ma l'impressione è che anche le altre squadre stiano utilizzando il momento di ritrovo attorno alla Combine di Chicago per capire le reali intenzioni dei 76ers relativamente alla gestione del loro n°25, ancora legato contrattualmente a Philadelphia da un accordo per i prossimi 4 anni, del valore di 147 milioni di dollari. Dopo aver deluso nelle gare e nei momenti decisivi della serie di playoff contro Atlanta (19 punti totali nelle ultime tre partite, spesso riluttante a prendersi la conclusione, cronicamente inaffidabile dalla lunetta, dove ha tirato appena sopra il 34%), Simmons è stato molto criticato dalla stampa e dall'opinione pubblica di Philadelphia, incassando però - almeno per il momento - parole apparentemente di appoggio da parte di Morey, che però potrebbero rivelarsi più di facciata che altro.

Le parole di Daryl Morey su Simmons

leggi anche

Simmons via da Philadelphia? Le trade possibili

"Crediamo molto nel gruppo che abbiamo, ma quel che ci riserva il futuro non può predirlo nessuno. Ci piace cosa Ben [Simmons] è capace di darci, così come ci piace il contributo di Joel [Embiid] e Tobias [Harris]. La nostra missione è una sola: fare tutto il possibile per portare un titolo a Philadelphia", ha dichiarato Morey. "Mi paiono evidenti le aree del gioco in cui alcuni giocatori devono migliorare, ma in generale è il nostro attacco che deve crescere: se veniamo eliminati al secondo turno significa che non siamo forti abbastanza e che per arrivare a vincere il titolo dobbiamo migliorarci". Anche a costo di sacrificare Ben Simmons? 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche