Please select your default edition
Your default site has been set

Mercato NBA, Los Angeles Lakers: si punta a DeMar DeRozan e Kyle Lowry

mercato nba
©Getty

I due ex All-Star, compagni di squadra per anni a Toronto, potrebbero scegliere di ritrovarsi insieme a Los Angeles, dando così una grossa mano a LeBron James e compagni. Una situazione non semplice da sistemare a livello salariale: DeRozan e Lowry infatti, da free agent, dovrebbero rinunciare a un bel po’ di dollari

Il Los Angeles Times lancia una notizia che scuote il mercato NBA e le aspettative di milioni di tifosi gialloviola: due dei migliori free agent che dalla prossima settimana andranno a caccia di un nuovo accordo potrebbero ricongiungersi e scegliere di giocare ai Lakers. Kyle Lowry e DeMar DeRozan, amici anche al di fuori del parquet, tornerebbero così a far parte della stessa squadra, con l’ex Spurs che ritroverebbe con piacere la sua Los Angeles (nato a Compton e cresciuto in città fino al momento del Draft e della scelta dei Raptors). Dal punto di vista dei Lakers poi, sarebbe un doppio colpo clamoroso: due aggiunte al roster che permetterebbero da subito a LeBron James e compagni di tornare a sognare il titolo NBA. Non è tutto oro quel che luccica però e non soltanto per ragioni tecniche: sia DeRozan che Lowry infatti dovrebbero rinunciare a diversi milioni di dollari per scegliere un’alternativa del genere, visto che i gialloviola per la prossima stagione hanno già sotto contratto LeBron James, Anthony Davis, Kentavious Caldwell-Pope, Kyle Kuzma e Marc Gasol, a cui potrebbe aggiungersi Montrezl Harrell con la sua player option. Non c’è spazio per grandi contratti da free agent.

vedi anche

I Lakers vogliono un veterano: CP3 o Westbrook?

Il problema dal loro punto di vista - che di soldi ne hanno incassati un bel po’ nel corso degli anni - è capire quale sia il vero obiettivo della parte finale della loro carriera: raccogliere il più possibile in termini economici o cercare di conquistare il titolo NBA. Lowry ha certamente meno pressione dopo il successo del 2019 con Toronto, già corteggiato alla deadline di febbraio dai Lakers che non sono riusciti a chiudere la trattativa. L’ex All-Star sarebbe la guida ideale del quintetto Lakers, all’interno del quale si potrebbe inserire un’altra super guardia come DeRozan: anche senza tiro da tre punti, la crescita agli Spurs lo ha portato a essere un buon passatore, un giocatore che può tranquillamente segnare più di 20 punti a partita e un fattore in momenti decisivi della sfida. Il diretto interessato ha commentato via Twitter con una emoticon dal dubbio significato: sono tutte illazioni? Meno di dieci giorni e scopriremo come andranno le cose.