Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Fournier ne fa 28: la Francia infligge a Team USA il 1° ko olimpico dopo 25 vittorie

NBA
©Getty
fournier

In controllo nel primo tempo, in vantaggio all'intervallo di 8 punti, Team USA subisce un tremendo parziale di 25-11 nel terzo quarto e nell'ultimo periodo non riesce a contenere l'offensiva francese guidata dai 28 punti di un ottimo Evan Fournier. Inizia con un ko (il primo dopo 25 successi consecutivi) l'avventura olimpica della squadra di coach Popovich, ancora sconfitta da Gobert e compagni come in Cina nel 2019

TEAM USA-FRANCIA | IL TABELLINO

Il racconto del primo tempo

Dieci giocatori all'esordio alle Olimpiadi, solo Kevin Durant e Draymond Green con un'esperienza a cinque cerchi alle spalle: il primo test per Team USA non è facile, la Francia di Rudy Gobert, Nicolas Batum e Evan Fournier, solo per citare tre quinti del quintetto base targato NBA. Il quintetto USA è Lillard-LaVine-Durant-Green-Adebayo: i tre reduci dalle faticeh della serie finale NBA (Booker, Middleton e Holiday) partono tutti dalla panchina. Dopo i primi minuti di equilibrio, 7 punti di Durant (e una tripla di Damian Lillard) danno il primo strappo a favore di Team USA, mentre dall'altra parte è Evan Fournier a fare il possibile per tenere in gara i suoi (8 punti già nel solo primo quarto). Tra i giocatori che Popovich ha il lusso di far entrare dalla panchina, Jayson Tatum è quello più convincente, e 4 suoi punti consecutivi allargano a +9 il divario sulla Francia. Il primo quarto si chiude sul 22-15 per Team USA, che tiene gli avversari al 31% al tiro costringendoli a 6 palle perse. Il secondo quarto inizia con la squadra di coach Pop sempre in controllo, ma il primo campanello d'allarme arriva a quattro minuti e mezzo dall'intervallo con il terzo fallo di Kevin Durant, costretto a uscire (solo 5 i falli personali concessi a livello FIBA, ovviamente). I transalpini si fanno sotto con due schiacciate consecutive di Gobert (già 7 punti e 6 rimbalzi per lui) che riducono lo svantaggio a soli 4 punti, ma ci pensa Zach LaVine con 5 punti in fila a riportare in controllo gli statunitensi, 42-33. Le due squadre vanno all'intervallo sul 45-37 per Team USA con due giocatori, uno per parte, in doppia cifra: Evan Fournier è il top scorer a quota 12, Bam Adebayo ne conta 10 per Team USA, che ha anche 9 punti da Lillard (con tre triple) e 7 da Kevin Durant. Già vicino alla doppia doppia (9 punti e 7 rimbalzi) Gobert per la Francia, che però tira 1/11 da tre punti. Se la battaglia sotto i ferri è in sostanziale parità, grazie a un Gobert dominante nei pressi del canestro, Team USA chiude il primo tempo con un vantaggio di 11-2 per punti in contropiede

Il racconto del secondo tempo

L'inizio del secondo tempo vede quasi subito il quarto fallo di Durant e la Francia rifarsi sotto grazie all'asse Fournier-Gobert, ispirato dalle buone intuizioni di Nando De Colo. Si riduce a 2 punti (49-47) il vantaggio di Lillard e compagni, con Fournier già a quota 20 punti. Un gioco da tre punti di Vincent Poirier pareggia i conti a quota 52, a testimonianza di un terzo quarto interpretato molto meglio dalla squadra di coach Collet. Su una tripla di De Colo, la Francia si porta anche avanti, con gli Stati Uniti inchiodati a 9 punti segnati nel terzo periodo in quasi 8 minuti di gioco. Proprio la point guard francese del Fenerbahce allunga le sue mani sulla partita, con ottime scelte in attacco e recuperi in difesa: una tripla di Heurtel quasi alla sirena fissa il punteggio sul +6 Francia (62-56) prima degli ultimi dodici minuti, con gli USA che hanno subito un terzo quarto da 25-11. La reazione delle stelle NBA arriva con 5 punti consecutivi da parte di Jrue Holiday che riportano Team USA a -1. Ed è proprio il neo campione NBA con la maglia dei Bucks a riportare quasi da solo in controllo del match i suoi: dopo aver segnato solo 6 punti nei primi tre quarti, esplode con altri 12 in avvio di quarto e salva Team USA da una soluzione potenzialmente molto pericolosa. Batum e compagni però non si danno per vinti: torna a farsi vivo Evan Fournier, con il canestro del -2 e la possibile tripla del vantaggio che però si spegne sul ferro. Ma il giocatore dei Celtics non demorde e stavolta la sua tripla dà il vantaggio ai suoi, quando si entra nell'ultimo minuto di gioco. Team USA ha tre opportunità di tornare davanti ma due triple di Durant e una di Holiday non trovano mai il fondo della retina. Due liberi mandati a segno da De Colo complicano la situazione per Durant e compagni, sotto di 4 a 21 secondi dalla fine. Sulla rimessa per Team USA Lillard scivola proprio mentre riceve palla e completa il pasticcio: la palla va ai francesi, che così si assicurano una vittoria tanto sorprendente quanto meritata. Finisce 83-76 per la Francia, guidata dai 28 punti di Fournier e dai 14 con 9 rimbalzi di Gobert (ma importanti anche i 13 di De Colo con 5 assist e 5 rimbalzi), con gli Stati Uniti sconfitti all'Olimpiade dopo 25 vittorie in fila. Tokyo 2020 inizia subito in salita per la squadra di coach Popovich, che vede Durant uscire per falli nel finale (10 punti ma 4/12 al tiro per lui) e ha in Holiday il suo uomo migliore con 18 punti (solo 5 minuti in campo invece per il suo compagno ai Bucks Khris Middleton). 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche