Please select your default edition
Your default site has been set

Mercato NBA: Lauri Markkanen lascia i Chicago Bulls e passa ai Cleveland Cavaliers

mercato nba
©Getty

Il restricted free agent dei Bulls non rinnova con Chicago, ma vola in Ohio ai Cavaliers - dove firmerà un rinnovo di 4 anni da 67 milioni di dollari - in una trade a tre che coinvolge anche Portland: in Illinois arriva Derrick Jones Jr., una scelta al primo giro dei Blazers e una al secondo del 2023 dei Nuggets; alla corte di Damian Lillard invece sbarca Larry Nance Jr.

Era uno dei pochi giocatori con il contratto in scadenza che ancora doveva decidere il suo futuro: Lauri Markkanen alla fine non ha rinnovato con Chicago, ma da restricted free agent - con un accordo di base da 7.79 milioni per la stagione 2021-22, ultimo anno previsto dal suo contratto da rookie con la squadra dell'Illinois - è stato inserito in una trade a tre che lo ha portato ai Cavaliers in cambio di Derrick Jones Jr. (arrivato da Portland), assieme a un pacchetto di due scelte, una al primo giro via Blazers protetta e l’altra al secondo giro nel 2023 di proprietà dei Cavaliers (via Denver). In Oregon invece sbarca Larry Nance Jr.: contratto fino al 2023 da circa 10 milioni di dollari a stagione; giocatore da 8 punti e 6.7 rimbalzi di media nelle sei stagioni trascorse in NBA che proverà a dare una mano a Damian Lillard nella rincorsa ai playoff e presenza difensiva e atletica che potrebbe far comodo e risultare funzionale al gioco di coach Billups.

Il nuovo reparto lunghi e la scommessa sotto canestro dei Cavaliers

vedi anche

I free agent ancora disponibili sul mercato NBA

Mentre il contratto di Derrick Jones Jr. è da 9.7 milioni di dollari e in scadenza il prossimo anno - permettendo così ai Bulls di restare 6.4 milioni sotto la soglia della tassa di lusso in questa stagione - la scelta dei Cavaliers è stata quella di scommettere sul giovane talento finlandese, scelto con la chiamata n°7 al Draft 2017 dalla squadra dell’Illinois. Cleveland ha deciso di puntare forte su di lui, offrendogli un contratto da 67 milioni per i prossimi quattro anni e aggiungendo lui a Evan Mobley e Jarrett Allen. Talento e duttilità nei pressi del ferro con un trio di grande prospettiva che chiude così definitivamente le porte e lo spazio sul parquet a Kevin Love - zavorrato da una lunga serie di infortuni e da un contratto difficile da scambiare. Phoenix pare abbia già bussato alla porta dei Cavs per chiedere notizie di Love: il buyout però potrebbe rivelarsi necessario per dare la svolta definitiva a un gruppo intrigante e di prospettiva.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche