Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, LeBron James contro gli allenamenti estivi: attacco social a Ben Simmons?

NBA

La domanda - retorica soltanto fino a un certo punto - di James ha scatenato tante reazioni da parte dei tifosi, a cui hanno fatto seguito i commenti anche di alcuni illustri colleghi come Ja Morant. La questione è sul tavolo: perché allenarsi su fondamentali che poi non vengono utilizzati in campo? La risposta potrebbe arrivare sul parquet, dimostrando che l'obiettivo era quello di cambiare

Tutto ruota a quanto detto, fatto o scritto sui social da LeBron James. A maggior ragione se le sue frasi velatamente esplicite sembrano poter fare riferimento a giocatori o colleghi su cui è stata posta molta attenzione nelle ultime settimane. Partiamo dall’inizio: Ben Simmons, ormai in rotta con i Sixers dal termine dei playoff della passata stagione, ha rinunciato alla chiamata dell’Australia alle Olimpiadi, è scomparso dai radar, attende con ansia l’offerta giusta per cambiare squadra e soprattutto - a detta sua, del suo agente, e dei video che circolano sui social - si è chiuso in palestra per allenarsi e cercare di migliorare e ampliare il suo gioco. Obiettivo? Aggiungere il dannato tiro da tre punti al suo range, rendendolo finalmente un giocatore in grado di competere ad altissimo livello. Bene, fissato tutto questo nella mente, passiamo al post di LeBron James su Twitter; spuntato fuori dal nulla: “Perché così tanti giocatori lavorano su aspetti del gioco che poi non useranno mai sul parquet? La mia è una domanda seria. È una cosa che un po’ mi infastidisce”.

La “stoccata” indiretta di Giannis e la conferma di Ja Morant

vedi anche

Ben Simmons: tutti lo vogliono, nessuno lo prende

La rete ovviamente ci ha messo pochi istanti per fare due più due, portando come diretta conseguenza una serie di citazioni, video e post in cui si vede Simmons tirare con i piedi oltre l’arco, giocare sul perimetro, puntare a dimostrare che il suo jumper sia più che credibile. LeBron ovviamente ha glissato su commenti relativi a una questione che non è di suo interesse, vista l’amicizia che lo lega da tempo con Simmons e la mancanza di malizia nei confronti dell’australiano delle sue parole. Agli osservatori più attenti però non sarà sfuggito un dettaglio: poche ore dopo il tweet di James e la scia polemica che ne è seguita, Giannis Antetokounmpo sul suo profilo Instagram ha aggiunto nelle stories un video in cui… tira da tre punti! Un altro di quelli che, in teoria, dovrebbe lavorare a qualcosa che al momento “non usa” sul parquet. Una moda o qualcosa di più serio e costruttivo? Staremo a vedere, nel frattempo in favore dell’All-Star dei Lakers sono arrivate anche le parole di Ja Morant, che concorda con James e chiede una risposta: arriverà mai? Magari tra qualche settimana sul parquet, passando dalle parole e dai video social ai fatti.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche