Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, tre nuovi Lakers hanno già impressionato LeBron: "Nunn, Bazemore e Jordan"

TRAINING CAMP

Al secondo giorno di training camp tutto sembra andare per il meglio ai Los Angeles Lakers. LeBron James ha già indicato tre giocatori che lo hanno impressionato nei primi allenamenti: "Nunn, Bazemore e Jordan stanno imparando molto in fretta il nostro sistema". E arrivano elogi anche per Westbrook e Anthony

DOMENICA LAKERS-NETS ALLE 21.30 SU SKY SPORT NBA

Il training camp dei Los Angeles Lakers era già cominciato in maniera non ufficiale a Las Vegas la scorsa settimana, organizzato nientemeno da LeBron James per cominciare a legare prima del ritrovo ufficiale a El Segundo. E i primi due giorni di allenamenti con 11 nuovi giocatori rispetto alla passata stagione hanno già dato ottime risposte al Re: “L’energia è diversa. Lo scorso anno la bolla ci ha tolto davvero tutto, eravamo spenti dopo aver lasciato quel posto… Non abbiamo avuto l’opportunità di staccare mentalmente. Quest’anno invece si nota che c’è un altro livello di energia”. E che gli allenamenti sono stati intensi si è notato soprattutto dal tono di voce roco di James, che faticava a parlare: “È evidente che ho gridato un po’ negli ultimi due giorni, cercando di implementare certe cose. La mia voce sta peggiorando, ma è un buon segno”. Tra i giocatori che lo hanno impressionato di più ce ne sono tre in particolare che hanno catturato la sua attenzione: “K. Nunn, Bazemore e DJ [DeAndre Jordan] stanno giocando dell’ottima pallacanestro per noi e stanno imparando il nostro sistema molto in fretta. Dobbiamo continuare a costruire le giuste abitudini, enfatizzare quello che vogliamo fare in attacco e in difesa e costruire una cultura di squadra”.

Westbrook impressiona Vogel, Melo "non sbaglia mai"

approfondimento

Il nuovo soprannome dei Big Three dei Lakers: 360°

Tra i giocatori indicati da James non c’è Westbrook, ma solo perché “non mi sta mostrando niente che non sapessi già. È un agonista incredibile e un grande compagno di squadra, oltre che un ottimo comunicatore” ha sottolineato il Re. Coach Frank Vogel invece è stato più esplicito nell’elogiare il nuovo numero zero: “La sua velocità, non solo in campo aperto ma anche nelle penetrazioni al ferro è davvero qualcosa di diverso da vedere così da vicino tutti i giorni. Penso che i tifosi dei Lakers saranno elettrizzati dal vederlo in gialloviola”. Vogel ha detto che non ci saranno decisioni sul quintetto base fino alle ultime due partite di pre-season, e i voti di fiducia di James nei confronti di Bazemore e Jordan potrebbero indicare un possibile ruolo da titolari al fianco dei nuovi “360°”, ma c’è anche un altro giocatore che ha catturato l’attenzione di Rajon Rondo: “Da quando è arrivato qui credo che Carmelo Anthony non abbia ancora sbagliato un tiro”. Insomma, la rotazione è lunga, ma se i Lakers vogliono arrivare fino in fondo devono per forza contare su tutti.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche