Please select your default edition
Your default site has been set

NBA: Antetokounmpo domina, Milwaukee batte Brooklyn e festeggia l'anello 2021

OPENING NIGHT
©Getty

I campioni in carica festeggiano la consegna degli anelli con il successo sui Brooklyn Nets. Giannis Antetokounmpo parte subito forte con 32 punti, 14 rimbalzi e 7 assist, seguito dai 20 a testa di Khris Middleton e Pat Connaughton, con Jrue Holiday fuori all’intervallo per una contusione al tallone. AI Nets non servono i 32 di Kevin Durant e la tripla doppia sfiorata da James Harden, ottimo l’esordio di Patty Mills con 7/7 da tre

CURRY IN TRIPLA DOPPIA: I LAKERS KO CONTRO GOLDEN STATE. HIGHLIGHTS

I Milwaukee Bucks ricominciano da dove avevano lasciato, vincendo la prima partita della stagione che affronteranno da campioni in carica. Dopo le emozioni della cerimonia di consegna degli anelli e del banner celebrativo per il titolo dello scorso luglio, la squadra di coach Mike Budenholzer è partita subito con le marce alte, toccando il +18 già nel primo quarto e prendendo il controllo della gara — senza lasciarlo fino alla fine. Neanche l’infortunio al tallone subito da Jrue Holiday (rimasto negli spogliatoi all’intervallo) ha fermato la marcia dei Bucks, che si sono affidati a un Giannis Antetokounmpo subito scintillante: 32 punti, 14 rimbalzi, 7 assist e 12/25 al tiro per l’MVP delle ultime Finals, il cui +25 di plus-minus in meno di 31 minuti parla da solo del suo impatto sulla gara — nella quale spesso si è preso cura di Kevin Durant in difesa. A dargli man forte sono stati i 20 punti a testa di Khris Middleton (anche 9 rimbalzi per il campione olimpico) e quelli dalla panchina di un eccellente Pat Connaughton (8/13 dal campo), con la gradita conferma di Jordan Nwora (15 punti e 6 rimbalzi) dopo l’ottima preseason disputata.

KD e Harden sotto controllo, che debutto di Mills

approfondimento

I Bucks ricevono gli anelli di campioni NBA. FOTO

I Bucks sono riusciti a tenere l’attacco dei Nets grazie alla presenza a rimbalzo d’attacco (ben 13 contro i 5 degli ospiti) e l’attenzione nella gestione della palla (7 palle perse contro le 12 di Brooklyn), che sono valse ben 21 tiri in più rispetto agli avversari (105 contro 84). Per i Nets, partiti con la coppia Griffin-Claxton sotto canestro, ci sono prestazioni concrete ma non impattanti da parte delle due stelle: Kevin Durant ha cominciato piano per poi chiudere con 32 punti e 11 rimbalzi, ma con un inconsueto 3/6 dalla lunetta; James Harden non è andato lontano dalla tripla doppia (20 punti, 8 rimbalzi e 8 assist) ma ha segnato solo 2 degli 8 tiri tentati da due punti, faticando contro la lunghezza dei Bucks. Ottimo invece l’esordio di Patty Mills con la sua nuova maglia, autore di un 7/7 dall’arco per 21 punti finali che hanno tenuto i Nets a contatto per buona parte del match (+7 di plus-minus nei suoi 29 minuti in campo, unico positivo in squadra), pur senza riuscire a riportare i suoi sotto i 7 punti di svantaggio nella ripresa. È il primo incontro tra le due squadre, ma di certo non sarà l’ultimo — e non solamente perché ce ne saranno altri tre in questa regular season, ma perché le due franchigie sembrano destinate ad incontrarsi anche ai playoff.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche