Please select your default edition
Your default site has been set

Mercato NBA, John Wall rischia di stare fuori un anno intero: nessuno lo vuole

MERCATO NBA

Gli Houston Rockets hanno concordato con John Wall di non farlo giocare quest’anno, complice la necessità di fare spazio ai giovani. Il playmaker però rischia di saltare l’intera stagione, visto che nessuna squadra è intenzionata a scambiare per lui, proprietario di uno dei tre contratti più pesanti in tutta la NBA. Lo scenario più probabile è quello di una stagione "persa", a soli 31 anni

A guardare la sua carta di identità, John Wall dovrebbe essere ancora nel pieno delle forze: due mesi fa ha compiuto 31 anni e, pur essendo un giocatore che basa molto del suo gioco sulla velocità e sull’atletismo, con le sue doti di passatore e di difensore dovrebbe essere in grado di poter dare una mano a qualsiasi squadra. Il problema, però, è che è proprietario di un contratto gargantuesco: 44.3 milioni di dollari in questa stagione e una player option da 47.3 milioni per la prossima. Soldi che lo rendono intoccabile per qualsiasi altra squadra in uno scambio di mercato e che, con ogni probabilità, lo terranno "ostaggio" dei Rockets almeno per tutta questa stagione: secondo quanto detto da Adrian Wojnarowski di ESPN, "sta diventando sempre più probabile che Wall non giochi da nessuna parte quest’anno. Il costo del suo contratto è troppo proibitivo" Wall e i Rockets avevano già trovato un accordo per tenerlo lontano dalla squadra, avendo bisogno di dare tanti minuti e responsabilità a due giovani come Kevin Porter Jr. e Jalen Green, considerati il futuro della franchigia e incompatibili con Wall. Il quale, dopo aver saltato l’intera stagione 2019-20 per la rottura del tendine d’Achille sinistro, lo scorso anno ha disputato 40 partite con i Rockets viaggiando a 20.6 punti e quasi 7 assist di media, seppur con percentuali al tiro bassissime e non vedendo più il campo dopo il 23 aprile, data della sua ultima partita in NBA (27 punti e 13 assist in una sconfitta contro i Clippers). È possibile che rimanga tale almeno fino alla prossima stagione: è pressoché certo che Wall eserciti la player option in suo favore per il prossimo anno e poi cerchi una nuova sistemazione, magari percorrendo la strada del buyout per scegliere la sua nuova squadra invece di aspettare uno scambio improbabile. Nel frattempo, può solo continuare ad allenarsi (è stato visto a New York alla palestra della NBPA) e ad aspettare che il tempo passi.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche