Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Giannis Antetokounmpo diventa ex sindaco di Roma: la gaffe di The Score negli USA

social

Il tag sbagliato su Facebook e una "esse" in meno nel nome di battesimo di Antetokounmpo hanno portato una nota pagina social degli USA legata alla NBA a taggare l'ex sindaco di Roma Gianni Alemanno al posto del n°34 greco dei Bucks: "Il futuro della Lega nelle mani di Alemanno", sembra quasi uno slogan elettorale in effetti...

Il n°34 greco dei Bucks ha dominato contro gli Hornets, chiudendo con 40 punti e segnando il canestro decisivo a due secondi dalla sirena - ultimo atto di un entusiasmante testa a testa che l’ha visto battagliare contro un LaMelo Ball da 36 punti e da massimo in carriera. Un match entusiasmante che The Score - uno dei più noti siti d’informazione sportiva degli Stati Uniti - ha celebrato con una grafica dedicata sulla sua pagina Facebook. Statistiche delle due stelle a confronto e poi una frase celebrativa, sottolineando il concetto che in campo si fosse visto all’opera quello che viene definito “il futuro della lega”.

vedi anche

Giannis vs LaMelo, che finale tra Bucks e Hornets

Dove sta quindi la notizia? Beh, nel fatto che al social media manager di The Score sarà scappata una “esse” in meno nel nome proprio di Giannis Antetokounmpo e così, quasi in automatico (come spesso accade su Facebook) è comparso il primo tag consigliato. Quale? Gianni Alemanno, ritrovatosi così per una notte a essere protagonista sui parquet NBA - e inevitabilmente sommerso di commenti dai tanti appassionati (non solo statunitensi) che si sono lanciati sull’errore e sull’equivoco nato dal nome di battesimo. “Il futuro della NBA nelle mani di un politico italiano?”, si domandano in molti, mentre la maggior parte si chiede da dove diavolo sia saltato fuori l’ex sindaco di Roma - che nell’estate 2008 era appena stato nominato primo cittadino della Capitale quando i nuovi Boston Celtics di Garnett-Pierce-Allen sbarcarono in città. Una coincidenza anche quella? “Grande partita Alemanno: 40 punti e quasi tripla doppia”, sottolinea un tifoso dei Bucks, ormai consapevole come altri che - nel caso si voglia taggare Antetokounmpo - bisogna fare attenzione alla "s" finale, altrimenti si diventa in un attimo ex sindaco di Roma.

Lo screen del post su Facebook di The Score in cui al Giannis senza esse è stato assegnato di default il tag "Gianni Alemanno", diventato così involontariamente protagonista della notte NBA a sua insaputa

Coinvolto dalla decina di messaggi ricevuti sui social e dal tag sospetto che continuava a popolare la sua Home, anche lo stesso Gianni Alemanno ha voluto replicare brevemente - prendendo sul ridere la fortuita coincidenza: “Grazie per la qualificazione (scrive forse intendendo di essere onorato per l’accostamento, la qualifica, ma essere accostato a Giannis Antetokounmpo avrà emozionato anche il suo social media manager, ndr), ma preferisco l’alpinismo e le arti marziali”. Un futuro nel basket meglio non escludere: in fondo con quel nome è praticamente già fatta, basta un tag fuori posto.

Il messaggio rilanciato dalla pagina Facebook di Gianni Alemanno che ringrazia per l'accostamento involontario

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche