Please select your default edition
Your default site has been set

Mercato NBA: Damian Lillard corteggia Ben Simmons, ma i Sixers lo offrono ai Thunder

mercato nba
©Getty

Il n°0 dei Blazers è insoddisfatto di quanto fatto dalla sua squadra finora e spera di ottenere finalmente rinforzi: uno molto gradito sarebbe Ben Simmons, definito uno dei migliori difensori NBA, ma i Sixers nel frattempo hanno contatto i Thunder - ricevendo un secco no all’ipotesi di uno scambio che coinvolga Shai Gilgeous-Alexander

Portland ha già un bel po’ di problemi da risolvere e l’infortunio di Damian Lillard non ha fatto altro che accentuare una situazione di estrema difficoltà per i Blazers - alle prese anche con problemi societari di altra natura. In tutto questo marasma diventa complicato immaginare di essere attivi anche sul mercato, nonostante gli indizi e le provocazioni lanciate dallo stesso Lillard siano chiare: l’ultima è arrivata durante un’intervista di qualche giorno fa in cui il n°0 dei Blazers ha stilato la sua classifica personale dei migliori difensori NBA di oggi con cui si è ritrovato faccia a faccia. Oltre ai nomi di Lu Dort e del campione in carica Jrue Holiday, c’è anche quello di Ben Simmons - attualmente fuori squadra a Philadelphia e obiettivo non dichiarato di Portland che vorrebbero tanto rivoluzionare con il suo arrivo una squadra che ha bisogno di una scossa. La certezza è una sola: l’All-Star australiano è il profilo ideale che Lillard sogna al suo fianco. Chissà se Portland riuscirà in qualche modo a esaudire per una volta i desideri del suo All-Star.

vedi anche

Simmons via dai 76ers? I 10 possibili sostituti

Nel frattempo le indiscrezioni di mercato riguardo i movimenti dei Sixers continuano insistentemente a circolare e le ultime riguardano un’offerta avanzata da Philadelphia a OKC, alla quale il GM Morey avrebbe chiesto Shai Gilgeous-Alexander in cambio di Simmons. Proposta alla quale ha ricevuto un secco no, tassello fondamentale attorno al quale la squadra di Oklahoma City sta costruendo (non senza difficoltà, visto quanto accaduto contro Memphis) un futuro in cui ricominciare a vincere anche grazie ai canestri del giovane talento ex-Clippers. Philadelphia dunque dovrà mettersi a lavoro e cercare un’altra potenziale trade.