Please select your default edition
Your default site has been set

Mercato NBA, Damian Lillard nega le voci di trade: "Sono notizie non accurate"

mercato nba
©Getty

Il n°0 dei Blazers, protagonista suo malgrado nelle ultime settimane di voci insistenti riguardo una sua possibile partenza da Portland dopo i deludenti risultati della squadra dell’Oregon, ha smentito voci e illazioni riguardo il suo conto: “Sono fake news, la mia intenzione è quella di restare ai Blazers e di essere parte della soluzione ai problemi della squadra”

Ci mette la faccia Damian Lillard, ancora fuori causa infortunio - potrebbe rientrare sul parquet già da domenica grazie a delle infiltrazioni di cortisone per far passare il dolore agli addominali - e finito al centro di continue voci di mercato che nelle ultime ore lo hanno indicato come possibile partente da Portland. Trattative e illazioni che si aggiungono a quanto già raccontato questa estate e con un ultimo dettaglio che ha messo in crisi (non poco) tifosi e appassionati dell’Oregon: la richiesta da parte di Lillard di un rinnovo a cifre che i Blazers potrebbero essere non intenzionati a versare nelle sue tasche dal 2025 in poi. Una serie di voci e di storie che hanno costretto il n°0 a farsi intervistare in video, spiegando a parole sue (molto chiare e dirette) come stanno le cose: “Sono 10 anni che gioco in questa squadra, so che ci sono dei problemi e io voglio essere parte della soluzione. Il nostro lavoro è quello di provare a vincere. La mia intenzione non è quella di unirmi al chiacchiericcio, ma soltanto di fare al meglio il mio lavoro, di sfruttare le mie capacità e fare nel migliore dei modi le cose di cui mi voglio prendere cura”. Insomma, le voci di mercato non sembrano trovare conferma.

vedi anche

Lillard, la richiesta che mette in crisi Portland

Il diretto interessato poi prosegue: “Tutte le notizie di trattative che sono venute fuori sono delle fake news. Questa estate ho parlato più del solito e la gente sentendomi chiedere delle rassicurazioni riguardo la possibilità di competere e di vincere, ha subito pensato che fosse un modo per voler domandare la cessione. Per settimane ho continuato a leggere notizie infondate, in cui si diceva che dopo qualche giorno avrei preteso uno scambio da parte di Portland ma casualmente quel momento non è mai arrivato: non voglio andare via - non so neanche quante siano le volte che sono stato costretto a ripeterlo. Viviamo in un mondo in cui si da credito a chiunque: c’è chi inizia a scrivere che “ha sentito questa notizia”, “ha avuto occasione di vedere” quest’altra cosa e la gente va dietro a queste voci. Io no invece, non posso passare il tempo a replicare a ogni illazione che viene pronunciata sul mio conto: dimostro le mie intenzioni in campo, lavorando con coach Billups. Solo io conosco la verità e se mi troverete a lavoro in palestra ogni giorno, cercando di trovare una soluzione a questo periodo complicato per la nostra squadra”.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche