Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Lillard attacca Beverley: "Cosa ti ha fatto Chris Paul?"

SOCIAL
©Getty

L'intervento di Patrick Beverley su ESPN nel quale ha attaccato Chris Paul ha provocato reazioni in tutta la NBA, a partire da Damian Lillard che su Twitter non gliele ha mandate a dire. "Parla come se la sua parola fosse la legge, riferisce di conversazioni private e prega che altri cadano. È strano forte". Anche l'ex giocatore Matt Barnes in diretta ha usato parole forti contro la guardia dei T’Wolves

Dopo l’eliminazione dei Phoenix Suns, l’analisi di molti si è concentrata sulle prestazioni sottotono di Chris Paul, che dopo gara-2 non è più riuscito ad avere impatto sulla serie contro i Dallas Mavericks. Ma tra le tante voci che hanno commentato l’accaduto, quella più rumorosa è stata certamente quella di Patrick Beverley, che nel primo show del mattino di ESPN ("Get Up", in onda dalle 8 dell’indomani della sconfitta dei Suns) ha approfittato della cassa di risonanza dell’emittente televisiva più importante degli Stati Uniti per togliersi diversi sassolini dalle scarpe nei confronti del suo rivale. "In NBA nessuno va a dormire presto la sera prima di affrontare Chris Paul e i Phoenix Suns" ha detto Beverley. “Contro Steph Curry? Vado a dormire alle 8 e nessuno mi deve disturbare. In gara-7 hanno messo in panchina la persona sbagliata: doveva andarci Chris, non Deandre Ayton. Tutti in NBA sanno che Chris Paul è un cono in difesa, non può marcare nessuno. Dovreste dargli lo stesso trattamento che date a Ben Simmons o a Paul George quando hanno perso".

La risposta di Lillard su Twitter: "Ma cosa ti ha fatto?"

approfondimento

Chris Paul infortunato? Beverley: "Fa finta"

Parole incendiarie che non sono passate inosservate nei circoli della NBA. Il primo a rispondere per le rime a Beverley è stato Damian Lillard, che su Twitter ha scritto direttamente a Beverley chiedendogli "Ma cosa ti ha fatto CP?" per poi aggiungere "Va in TV e si comporta come se la sua parola fosse legge. Riferisce di conversazioni private e prega che gli altri cadano. Il suo comportamento è strano forte… Non ho interessi in questa corsa”. Infine, quando qualcuno gli ha fatto notare le cifre tutto sommato accettabili di Beverley ai playoff di quest’anno (11 punti, 3.2 rimbalzi e 4.8 assist in sei partite contro Memphis), Lillard è stato lapidario: "Perché nessuno lo marca questo qui".

Anche Barnes non si tiene: "Comportamento da clown"

In una trasmissione successiva sempre su ESPN, anche l’ex giocatore NBA (ed ex compagno di squadra di Chris Paul ai tempi dei Clippers) Matt Barnes ha detto la sua su quanto fatto da Beverley in diretta: "Quello che ha fatto oggi è stato irrispettoso. C’è una linea sottile tra essere critici, come noi dobbiamo fare come parte dei media, ed essere irrispettosi. Beverley parla come se fosse uno forte… ma non lo è. Chris Paul ha giocato una serie terribile, e i suoi numeri sono comunque migliori di quanto lo siano mai stati quelli di Beverley in carriera. Pat Bev e io siamo giocatori con un ruolo simile, quello di complemento: nessuno parla di noi quando saremo andati. Si parlerà sempre invece di Chris Paul". Incalzato da Richard Jefferson, ha poi aggiunto: "Gli mancava solo il naso rosso da clown, perché si è comportato da pagliaccio".