Pyeongchang 2018, curling: ecco il team azzurro per l’Olimpiade

Olimpiadi

Danilo Freri

Dopo l'apparizione a Torino 2006 in quanto Paese ospitante, la Nazionale italiana di curling torna a gareggiare in un'Olimpiade. Questa volta gli azzurri si sono guadagnati il pass olimpico, battendo la Danimarca in una partita che è entrata nella storia. Conosciamo meglio i componenti del team che vedremo a Pyeongchang

OLIMPIADE, IL CALENDARIO DELLE GARE

PYEONGCHANG 2018, GLI SPECIALI DI SKY SPORT

I RISULTATI DELL'OTTAVA GIORNATA

IL MEDAGLIERE

Torneremo a tifare appassionatamente per quelle partite a scacchi sul ghiaccio che assomigliano un po’ anche alle bocce. Il curling è uno dei tornei più intriganti dell’intera Olimpiade e questa volta c’è anche l’Italia. C’era anche a Torino 2006, ma perchè eravamo il Paese ospitante. E c’era già Joel Retornaz, con un look accattivante e con addosso la curiosità di tutta l’Italia che scoprì questo sport. Uno sport che vive di tradizioni antiche e di un seguito quasi religioso in molti Paesi. Retornaz torna all’Olimpiade 12 anni dopo, perché l’Italia si è qualificata sul campo battendo la Danimarca in una partita che è entrata nella storia azzurra. Aveva smesso, è tornato per inseguire e raggiungere un nuovo sogno olimpico. Retornaz è lo skip della nazionale, ma il fourth, quello dei tiri decisivi, è Amos Mosaner. E’ stato proprio lui a darci il successo sulla Danimarca, cresce in sicurezza e personalità torneo dopo torneo. Pyeongchang sarà un nuovo step per la sua capacità di sostenere la pressione di questi momenti. La squadra è completata dal lead Daniele Ferrazza e dal second Simone Gonin con Andrea Pilzer come riserva. L’Italia esordirà il 14 febbraio con un doppio confronto con Canada e Svizzera.

I più letti