Olimpiadi invernali, Norvegia: quell'ordine "strapazzato". 15mila uova al Comitato per errore

Olimpiadi
norvegia_uova

Grande sorpresa al quartier generale norvegese a PyeongChang. I cuochi del Team hanno ricevuto un ordine sproporzionato di uova: 15mila, rispetto alle 1500 previste. Pare sia stato a causa di un errore di "Google translate"

OLIMPIADE, LE GARE DELL'OTTAVO GIORNO

 

OLIMPIADE: LA COPERTURA SU SKY SPORT

Con tanto sport, si sa, le energie a un certo punto vengono meno. Una sana alimentazione, è importantissima. Al Comitato norvegese, però, una volta arrivati in Corea per l'Olimpiade invernale, hanno avuto una sorpresa niente male: un ordine di 15mila uova rispetto alle 1500 previste per il mese a PyeongChang. Considerando il numero dei delegati (121) tra atleti, dirigenti e staff tecnici, sarebbe stato un vero carico di proteine: 124 uova a testa. "E’ stato più di un misunderstanding: c’è stato uno zero in più, quindi 15mila e non 1500", ha detto il capo delegazione Tore Ovrebo martedì in una conferenza stampa, prima di aggiungere: "Probabilmente li useranno, credo, non lo so. Forse chi ce l’ha mandate, le riprenderà. Non è un grosso problema". Il capo della delegazione norvegese però vuole godersi i Giochi e lottare per le medaglie. "L’obiettivo è divertirsi, allo stesso tempo però ci auguriamo di vincere 30 medaglie".

Colpa di Google translate?

Pare tutto sia nato dalla fiducia riposta nel servizio "Google translate". E' questa la causa individuata da molti siti sportivi mondiali. "Fortunatamente siamo stati bravi a restuirne una buona parte" , ha spiegato Ståle Johansen, cuoco per l’ottava volta a un’Olimpiade peri norvegesi, all’agenzia norvegese Ntb.
 

OLIMPIADI: SCELTI PER TE