È morto a 80 anni Peter Snell, leggenda neozelandese del mezzofondo

Olimpiadi

Mondo dell'atletica in lutto: a 80 anni è morto Peter Snell, uno dei più grandi mezzofondisti di sempre. Neozelandese, Snell vinse l'oro negli 800 metri a Roma, mentre a Tokyo nel 1964 si impose nuovamente negli 800 e nei 1500. Il cordoglio del Comitato Olimpico neozelandese: "È stato una guida e un esempio"

Una vera e propria leggenda dello sport e delle Olimpiadi. Peter Snell, neozelandese, è morto nella sua casa di Dallas negli Stati Uniti all'età di 80 anni. A darne l'annuncio la moglie. Snell vinse il suo primo oro olimpico negli 800 metri a Roma nel 1960. Quattro anni dopo a Tokyo fece il bis negli 800 e conquistò l'oro anche nei 1500: una doppietta che nessun altro in seguito è riuscito a replicare. Uno dei più grandi mezzofondisti di sempre, dal 1962 al 1973 è stato primatista mondiale negli 800 metri, record battuto da Marcello Fiasconaro. Nella Hall of Fame della IAAF dal 2012, è considerato uno dei più grandi sportivi neozelandesi di sempre. Nel 2007, nella sua città natale Opunake gli è stata dedicata una statua.

I più letti