Doping, Russia annuncia ricorso contro 4 anni di squalifica

Olimpiadi
©Getty

Mosca annuncia di aver deciso di impugnare il divieto di partecipare per 4 anni alle competizioni sportive internazionali. Il processo d'appello si terrà presso la Corte d'arbitrato per lo Sport di Losanna. Putin: "Nostri atleti gareggino sotto la bandiera nazionale"

L'agenzia antidoping russa (Rusada) ha deciso di impugnare il divieto imposto alla Russia di partecipare per quattro anni alle principali competizioni sportive internazionali: lo ha annunciato il presidente del consiglio di supervisione della Rusada Aleksandr Ivlev. La decisione sarà comunicata all'agenzia antidoping

mondiale (Wada) in 10-15 giorni facendo scattare il processo d'appello presso la Corte d'arbitrato per lo Sport di Losanna.

Putin: "Nostri atleti gareggino sotto bandiera russa"

La decisione della Wada e' "ingiusta e contraria al diritto internazionale" ma, soprattutto, punisce la Russia "due volte per lo stesso crimine". Lo ha detto

Vladimir Putin nel corso della conferenza stampa di fine anno. "Non è mai successo prima: ci hanno escluso dalle ultime Olimpiadi e ora è accaduto ancora", ha detto Putin commentando la decisione della Wada di escludere la Russia per quattro anni

dalle Olimpiadi per lo scandalo del doping. Secondo me questa decisione non e'

solo ingiusta, ma va anche contro il buon senso. La decisione della WADA contraddice la Carta olimpica", ha continuato Putin. "Se non ci sono reclami contro il Comitato

Olimpico Russo, la squadra nazionale deve competere sotto la bandiera nazionale: ora dobbiamo fornire supporto e assistenza".

I più letti