Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
19 novembre 2016

O'Shea: "Fiero dei ragazzi. Il rugby non va male"

print-icon
con

Dopo la storica vittoria sul Sudafrica, la gioia del ct azzurro O'Shea (foto Lapresse)

Dopo la storica vittoria sul Sudafrica, tutta la gioia del ct azzurro: "Il nostro è un gruppo incredibile, abbiamo dimostrato ai critici che l'Italia c'è. Ora possiamo creare la nostra storia". Il capitano Parisse: "Dopo una vittoria si ha più credibilità. Siamo sulla strada giusta"

"Sono troppo fiero della nostro squadra, è un gruppo incredibile: tutti dicono che il rugby in Italia va male ma abbiamo dimostrato il contrario". Al termine della prima storica vittoria sul Sudafrica, il ct dell’Italrugby Conor O’Shea è ovviamente raggiante: "Il nostro è un gruppo che combatte sempre - ha spiegato il coach irlandese -. Durante l'intervallo ho detto ai ragazzi che avevamo già vinto, sono contento per la squadra e per i tifosi ma è solo l'inizio. Abbiamo ancora molto da fare, ora dobbiamo creare la nostra storia".

La gioia di Parisse - Il capitano azzurro Sergio Parisse è ovviamente più che soddisfatto: “Dopo una vittoria si ha più credibilità, ma lo avevamo detto: lo sentivamo, siamo sulla strada giusta". Una vittoria sugli Springboks non era mai capitata: “E' un momento storico, ce la godremo, questo gruppo se lo merita. Speriamo sia un punto di partenza e che questa squadra dimostri in futuro di essere performante in ogni partita". L'italo-argentino credeva nell'impresa: "Ci credevo tantissimo, ma nel nostro sport bisogna crederci tutti. Nello spogliatoio c'era tranquillità, abbiamo visto che in campo erano sotto pressione ed il risultato alla fine è meritato. Abbiamo vinto contro una grandissima squadra, la quarta al mondo. Dobbiamo essere fieri e orgogliosi, questa vittoria è per i nostri tifosi. E' l'inizio di una nuova Italia, c'è tanta voglia di lavorare: ora però piedi per terra e umiltà - ha concluso Parisse - speriamo di confermarci sabato a Padova contro Tonga".