Super Bowl 2019, saranno i Maroon 5 a suonare nello show dell’intervallo

Sport USA

Secondo quanto riportato dalla dal sito web di intrattenimento Variety, e confermata anche da Us Weekly o dalla rivista Billboard, saranno i Maroon 5 a suonare nello show dell’intervallo della 53^ edizione del Super Bowl, in programma il prossimo 3 febbraio

NFL DA NON CREDERE, DAVIS SI RITIRA NELL'INTERVALLO

Molto più che semplice football: spettacolo, divertimento, un grande show dal vivo e televisivo che il prossimo 3 febbraio incollerà gli occhi di tutta l’America sul Mercedes-Benz Stadium. Atlanta, Georgia, lì la grande finale della NFL con l’edizione numero 53 del Super Bowl: la manifestazione sportiva più seguita oltre l’Atlantico e sempre tra le più seguite al mondo. La stagione regolare, la novantanovesima della storia, è iniziata un paio di settimane fa ai primi di settembre. 30 dicembre la fine e 5 gennaio la data dell’inizio del playoff. Dunque poco meno di un mese per la corsa alla partita più importante di tutte, ricca (ricchissima!) di fascino anche per tutto quello che le ruota intorno. Un po’ di numeri per capirlo: la media degli spettatori americani che lo seguono è tra i 90 e i 110 milioni, mentre nel mondo raggiunge un pubblico potenziale di un miliardo di spettatori. È questo, mediamente, il secondo giorno in cui si consuma più cibo negli USA dopo la giornata del ringraziamento. Nel 2014 la città ospitante la grande partita, New York, e in generale tutto lo Stato del New Jersey, ottenne un indotto di 150 milioni di dollari. Quell'anno anche 51,7 milioni le lattine di birra consumate, 1,23 miliardi di ali di pollo divorate, con oltre 48 milioni di americani che hanno ordinato cibo da asporto. I break pubblicitari da appena trenta secondi vengono venduti per milioni di dollari e un singolo biglietto (non ufficiale) può arrivare a costare fino a 26mila dollari. E poi? Tantissima musica.

Hall of fame

Non è infatti un mistero: l’intervallo del Super Bowl è lo show all’interno dello show. Uno spazio che vale oro (per gli spazi pubblicitari: letteralmente!) dove tutto può succedere. I grandi protagonisti del break di metà tempo della 53^ edizione della grande partita saranno allora i Maroon 5. Lo riporta il sito web Variety e viene confermato anche anche da Us Weekly o dalla rivista Billboard, nonostante manchi ancora una comunicazione ufficiale dalla stesa lega di football. Conosciuti da tantissimi, il gruppo si è formato a Los Angeles nel 1994, ed è composto da Adam Levine, il frontman, più James Valentine, Matt Flynn e Jesse Carmichael. In carriera undici gli album pubblicati, l’ultimo Red Pill Blues uscito nel 2017, con oltre 75 milioni di dischi venduti. Tre Grammy, tre American Music Awards e altrettanti People's Choice Awards, quattro Billboard Music Awards, e cinque Teen Choice Awards. Numeri, anche qui da capogiro, che non valgono però quanto la lista dei predecessori che hanno intrattenuto il pubblico americano all’intervallo del Super Bowl. Katy Perry, Mariah Carey, i Black Eyed Peas, ma anche e soprattuto Prince, Bruce Springsteen, Madonna, Paul McCartney, U2, gli Who, Michael Jackson o i Rolling Stones. In sintesi: quando storia della musica e dello sport si intrecciano.

I più letti