MLB, i Boston Red Sox vincono le World Series: Los Angeles Dodgers battuti 5-1

Sport USA

Danilo Freri

Uno straordinario Steve Pearce guida i Red Sox nel successo che chiude gara 5 e le World Series. A Los Angeles i padroni di casa sconfitti con un netto 5-1. Per Boston si tratta del quarto titolo negli ultimi 15 anni

La squadra migliore, dall’inizio alla fine. I Boston Red Sox del 2018 sono stati dei dominatori. Nel baseball, succede, ma non così spesso. Stagione lunghissima, 162 partite, e playoff spietati dove in poche gare ti giochi tutto. Ma questi Red Sox non hanno mai avuto dubbi. Hanno dominato anche gara 5 a Los Angeles, un netto 5 a 1 a suon di fuoricampo. Un potenziale offensivo devastante, contro cui i Dodgers non hanno avuto alcuna difesa. Los Angeles perde in casa per il secondo anno di fila le World Series, Boston invece è una organizzazione chirurgica che programma, costruisce la squadra per vincere e quando arriva l’anno giusto puntualmente vince. Questo è il quarto titolo negli ultimi 15 anni.

Una squadra già forte ricostruita su giovani campioni come Mookie Betts, a cui mancava un battitore continuo come JD Martinez e dei lanciatori leader come Price e Sale. Con loro hanno prodotto una stagione da 108 vittorie e playoff da 11 vinte e tre perse. Dove è stato decisivo un giocatore come Steve Pearce, 35 anni in giro per le major, arrivato in estate da Toronto semplicemente per avere una opzione in più. L’opzione è diventata il motivo principale della vittoria, con tre fuoricampo nelle ultime due partite. Pierce è l’MVP di una squadra dove tutti sono determinanti e possono diventare l’uomo vincente. A Boston, quando è l’anno giusto, c’è una magia speciale, è una città dove la passione per i Red Sox è religione, i festeggiamenti dureranno a lungo. Pensando al prossimo anno vincente, naturalmente.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche