Football americano: manifestanti per il clima interrompono la partita tra Harvard e Yale

Sport USA
Harvard Yale

Un gruppo di circa 200 persone ha invaso il campo da gioco ritardando la ripresa della partita. L'obiettivo dei manistanti è quello di disincentivare le due università ad investire nelle aziende produttrici di combustibili fossi

Le proteste per il clima entrano dentro uno stadio. È successo negli Stati Uniti, dove la partita di football americano tra le università di Harvard e Yale è stata interrotta a causa dell’entrata sul campo da gioco di un gruppo di circa 200 manifestanti. La partita di College americano vedeva Harvard in vantaggio per 15 a 3 al termine dei primi due quarti. La ripresa del gioco è stata però posticipata a causa dell’ingresso dei manifestanti, che hanno ritardato di 30 minuti l’inizio del terzo quarto.

La voce degli studenti

Gli studenti di entrambe le università hanno invaso insieme il campo con il cartello: "Nessuno vince: Yale e Harvard sono complici nell’ingiustizia climatica". La richiesta dei manifestanti è quella di convincere i due atenei a disinvestire sulle dotazioni di riserve di combustibile fossile. "Harvard e Yale affermano che il loro obiettivo è quello di creare nuovi leader in grado di lottare per un mondo più giusto e equo, tuttavia continuano a investire in settori che inducono in errore il pubblico. Harvard e Yale sono complici nel demolire il futuro" hanno affermato i gruppi studenteschi Fossil Fuel Divest Harvard, Fossil Free Yale e Yale Endowment Justice Coalition

I più letti