Baseball, MLB: American League al via. Tutto quello che c'è da sapere

Sport USA

Michele Gallerani

Nella notte tra il 23 e il 24 luglio, all'una, su Sky Sport Arena appuntamento con la prima partita stagionale della MLB tra Washington Nationals e New York Yankees. Proprio gli Yankees sembrano essere i favoriti dell'American League. Scopriamo quali sono le altre contendenti al titolo di Lega

CORONAVIRUS, TUTTI GLI AGGIORNAMENTI 

Il calendario accorciato è destinato a sconvolgere gli equilibri. In una stagione normale, ma questa non lo è, stando alle tradizioni si comincia a fare sul serio solo dopo l’all-star game. Sarebbe dunque questo il periodo in cui si cominciano a delineare le gerarchie, visto che l’All Star Game, solitamente, è programmata a metà luglio. Quest’anno la partita delle stelle non si gioca e quindi ora si tratta di capire quanto i pronostici possano essere rispettati. Oppure quanto, iniziando la stagione da oltre la metà di una annata normale, tutto possa essere stravolto.

Le previsioni sull’American League dicono, indiscutibilmente, New York Yankees: hanno dominato la scorsa stagione regolare e poi ceduto in finale per mano degli Houston Astros (e qui si potrebbe aprire una parentesi lunga come la sentenza che ha condannato i texani per aver rubato i segnali alle squadre avversarie). Gli Yankees si sono rinforzati con uno dei migliori lanciatori in circolazione, Gerrit Cole, che guarda caso arriva proprio dagli Astros e hanno la fame di chi, da 10 anni, pur essendo la squadra più ricca, titolata e conosciuta del mondo, non ha mai vinto, nemmeno il titolo di lega.

leggi anche

MLB, National League: quello che c'è da sapere

Questo scorcio di summer training dice che in battuta potrebbero essere ancora devastanti, come l’anno scorso. Lo stesso dicasi per i Minnesota Twins: nel 2019 capaci di battere il record assoluto di fuoricampo in una stagione (307, uno in più degli Yankees) e ulteriormente rinforzati da Josh Donaldson. Nei pronostici non si possono comunque dimenticare gli Astros che, per chiudere la parentesi aperta prima, dopo lo scandalo segnali rubati, hanno licenziato tutta la linea di comando, dal general manager Jeff Luhnow al manager AJ Hinch e hanno un nuovo capo allenatore: Dusty Baker. Nonostante abbiano perso qualche pezzo, sono pur sempre i campioni in carica della lega. Infine, occhio di riguardo per Tampa Bay Rays e Los Angeles Angels: i primi con il trio Charlie Morton, Blake Snell e Tyler Glasnow, hanno un monte di lancio solidissimo; i californiani, con Shoei Ohtani, Anthony Rendon e, soprattutto Mike Trout, da tutti considerato il miglior giocatore attualmente in circolazione, hanno un box di battuta dalla potenza straordinaria: due underdog che potrebbero stravolgere le gerarchie.

 

Secondo un vecchio detto non si può non essere romantici con questo sport e allora, in una stagione che è già la più pazza di tutte le altre,  siamo pronti a scrivere un’altra straordinaria ed epica pagina del romanzo che si chiama baseball.

mlb

L'MLB in diretta su Sky Sport Arena

Grazie a un accordo con la Major League Baseball, Sky trasmetterà le prossime due stagioni, 2020 e 2021, del campionato professionistico di baseball made in USA. Sky racconterà le gesta dei campioni USA, proponendo almeno due incontri a settimana della  stagione regolare, con il commento in italiano. Oltre alle partite della Regular Season, su Sky anche quelle della Postseason e le World Series che assegnano il titolo.

 

Le prime sfide si giocheranno a partire dal 23 luglio; su Sky sarà possibile seguire l’incontro che aprirà la Regular Season, l’Opening Game, quello tra i campioni in carica degli Washington Nationals e i New York Yankees. Match live alle ore 1 della notte tra giovedì 23 e venerdì 24 luglio su Sky Sport Arena. Altro incontro in onda, sabato 25 luglio, Chicago Cubs-Milwaukee Brewers, a partire dalle ore 19, sempre su Sky Sport ArenaLa stagione regolare si chiuderà il 27 settembre, poi, a seguire, la Postseason, dal 29 settembre, e le World Series, la finale per il titolo, al meglio delle sette partite, dal 20 ottobre, con l’eventuale e decisiva Gara7 il 28.

SPORT USA: SCELTI PER TE