user
02 febbraio 2018

Tennis, Coppa Davis: Fognini non sbaglia, Seppi ko. Giappone-Italia 1-1

print-icon
fog

In parità la sfida con il Giappone dopo la prima giornata di gare a Morioka. Il ligure vince il match di apertura con Taro Daniel dopo quasi quattro ore di battaglia. Seppi cede invece al tie-break del quinto set contro il numero 1 nipponico Sugita

COPPA DAVIS, RISULTATI E TABELLONE COMPLETO

L'Italia è in parità 1-1 con il Giappone nella sfida di Coppa Davis valida per il primo turno del World Group 2018 in corso sul veloce indoor della Morioka Takaya Arena di Morioka. Nel primo singolare Fabio Fognini (22 ATP) ha sconfitto 6-4, 3-6, 4-6, 6-3, 6-2 Taro Daniel (100 del mondo) dopo tre ore e 55 minuti di battaglia. Niente da fare invece per Andreas Seppi (78 del ranking), che ha ceduto al numero 1 giapponese Yuichi Sugita (41) al termine di un match durato tre ore e mezza e perso con i parziali di 4-6, 6-2, 6-4, 4-6, 7-6(1). Due incontri estremamente equilibrati, che dimostrano il valore della Nazionale asiatica, priva della loro stella Key Nishikori. Fognini è partito male cedendo subito la battuta in avvio. Dallo 0-2, però, Fabio ha rimontato e riagganciato il suo avversario (3-2), subendo un altro break e infilando tre giochi consecutivi anche con il grande aiuto di Daniel, che nell’ottavo game ha commesso ben tre doppi falli. In archivio il primo set 6-4, i problemi per Fognini non sono finiti. Il 30enne di Arma di Taggia ha perso il servizio ancora in avvio di seconda frazione, lo ha recuperato immediatamente ma poi si è fatto brekkare altre due volte, al settimo ed al nono gioco, con il nipponico che ha pareggiato il conto dei set (3-6). Nella terza frazione Fognini ha sprecato per due volte un break di vantaggio, si è innervosito e dal 4-2 ha subito un parziale di quattro giochi consecutivi, cedendo il servizio in altre due occasioni (con i doppi falli già in doppia cifra) e perdendo 4-6. Nel quarto parziale il giapponese è calato e a Fognini, che non ha concesso nemmeno una palla-break, è bastato ridurre il numero dei gratuiti per pareggiare il conto dei set strappando la battuta a Daniel nel terzo e nel nono game (6-3). Nel set decisivo, l'azzurro ha salvato una delicata palla-break nel terzo gioco, allungando 3-1 in quello successivo. Nel sesto gioco il giapponese ha salvato altre tre palle-break consecutive mantenendosi in scia (4-2), ma grazie a due ace Fognini è salito 5-2, chiudendo poco dopo con una volée di rovescio incrociata e regalando il primo fondamentale punto all’Italia. Per Fogna si tratta della 19^ vittoria su 26 singolari in Coppa Davis, la 4^ su 5 match finiti al 5° set (la seconda consecutiva dopo quella con Pella in Argentina del 2017). 

Fognini: "Brutto match: l'importante era vincere"

Non può essere soddisfatto Fabio Fognini della sua partita, vinta soffrendo troppo contro il giapponese Daniel, numero 100 ATP: ”E' stata una partita brutta ma non importa: ho portato a casa il primo punto ed era quello che volevo - ha commentato Fogna a 'SuperTennis' -. Negli ultimi due giorni ho avuto un problema alla spalla: con il dottore siamo riusciti a sistemarlo ma durante la partita il dolore si è fatto vivo di nuovo. Ad un certo punto mi sono innervosito ma continuavo a ripetere a Corrado che ce l’avrei messa tutta e se perdevo l’avrei fatto lottando. E’ stata davvero una brutta partita, ne sono consapevole: sicuramente la più brutta di quest’anno. Ma non ho più nulla da dimostrare: quello che sto facendo lo sto facendo per me e perché amo questo sport. Ci tenevo a conquistare questo punto perché volevo che Andreas entrasse in campo un po’ più tranquillo: meglio 1-0 sopra che 1-0 sotto….”.

Rimpianto Seppi, un match-point fallito con Sugita

Nel secondo match di giornata, dopo un avvio equilibrato, Seppi ha sfruttato nel sesto gioco la prima palla-break del match salendo 4-2, ma restituendo immediatamente il favore per il 4 pari. Nel decimo game, però, l'altoatesino ha cambiato marcia portando a casa il primo parziale 6-4. La reazione di Sugita si è concretizzata nel terzo gioco del secondo set, quando il giapponese ha strappato la battuta a Seppi andando sul 3-1. Nel sesto gioco Andreas ha fallito tre palle-break per riaprire il set e il 29enne nipponico è riuscito a difendere il vantaggio (4-2). Seppi si è un po’ disunito, ha perso ancora la battuta e Sugita ha pareggiato il conto dei set (6-2). Nel quarto gioco del terzo set l'azzurro ha fallito tre palle-break e poco dopo è stato lui a cedere la battuta, ma il giapponese ha immediatamente concesso il contro-break con un doppio fallo (3-3). Un Seppi un po’ troppo falloso ha ancora perso il servizio nel settimo gioco e tanto è bastato a Sugita per riportarsi in vantaggio nel computo dei set (6-4). Dopo tanti break, nel quarto parziale il punteggio ha seguito invece i servizi fino al decimo gioco dove Seppi, nonostante un pizzico di sfortuna, è riuscito ad ottenere il break che gli ha permesso di pareggiare il conto dei set (6-4). Nel quinto e decisivo set, Seppi ha avuto la grande opportunità con il match-point sul 6-5, ma ha messo in rete il diritto incrociato che ha consentito al 29enne di Sendai di rifugiarsi nel tie-break. Qui Sugita è schizzato avanti 3-0, con Seppi che ha cominciato a mostrare qualche difficoltà negli spostamenti laterali a causa della stanchezza. Il giapponese ha chiuso per 7-1, regalando il pareggio ai padroni di casa. Sabato il doppio con la coppia nipponica Ben Mclachan/Yasutaka Uchiyama opposta a quella azzurra Simone Bolelli/Paolo Lorenzi. Domenica si inizia con la sfida tra i numeri uno dei rispettivi team, Sugita e Fognini: in chiusura il match tra i numeri due Daniel e Seppi.

TUTTI I VIDEO DI TENNIS

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI
I più visti di oggi