Australian Open, i risultati degli italiani: Sinner, Fognini e Seppi al 2° turno

Tennis

Avanti altri tre azzurri, che raggiungono Berrettini al 2° turno degli Australian Open. Sinner chiude senza problemi con Purcell, Fognini rimonta due set allo statunitense Opelka, Seppi batte Kecmanovic. Fuori Travaglia, Giustino, Cecchinato e Sonego. Donne, successo per Camila Giorgi. Gli Australian Open in diretta su Eurosport (canali Sky 210 e 211)

L'Italia porta avanti altri tre giocatori agli Australian Open: Jannik Sinner, Fabio Fognini e Andreas Seppi si sono qualificati per il 2° turno, con vittorie totalmente diverse. L'altoatesino ha impiegato appena 5' per concludere il match sospeso lunedì per pioggia, conquistando i due game mancanti per ottenere la prima vittoria in carriera in uno Slam. Fabio ha invece messo in atto una rimonta strepitosa contro Opelka: sotto di due set, ha trionfato nel tie-break del quinto parziale dopo tre ore e 38' di battaglia. Successo anche per Seppi, che ha battuto in tre set Kecmanovic.

Fognini, rimonta strepitosa contro Opelka

Benedetta pioggia, avranno pensato ad Arma di Taggia. Fabio Fognini rimonta due set a Reilly Opelka in modo eroico e vola al 2° turno: il ligure, sotto di due set e 0-1 nel terzo al momento dell'interruzione per maltempo, ha rivoltato la partita, vincendo 3-6, 6-7, 6-4, 6-3, 7-6 in tre ore e 38' contro lo statunitense Reilly Opelka, n° 38 ATP e suo giustiziere al 1° turno degli US Open 2019. Fabio è stato anche protagonista di una sfuriata contro l'arbitro nel 5° set: "Fai pena, quando ci sei tu io sbrocco" dopo aver ricevuto un penalty-point per aver lanciato una racchetta. Per il 32enne di Arma di Taggia è la 13^ partecipazione al Major Aussie: gli ottavi raggiunti nel 2014 e nel 2018 sono il miglior risultato in singolare. Al 2° turno, la 12^ testa di serie del seeding se la vedrà con l'australiano Jordan Thompson, n° 66 del ranking: tra i due non ci sono precedenti.

Sinner al 2° turno: battuto Purcell

Cinque minuti. Tanto è bastato al campione Next Gen Jannik Sinner, numero 82 del ranking mondiale, per approdare per la prima volta al 2° turno in un Major. Il 18enne di Sesto Pusteria, per la prima volta in gara nello Slam Down Under, ha sconfitto per 7-6, 6-2, 6-4, in due ore e 19', l’australiano Max Purcell, numero 216 Atp, promosso dalle qualificazioni. La sfida tra l’altoatesino ed il 21enne di Sydney, alla sua prima partecipazione al tabellone principale in uno Slam, era stata interrotta lunedì dalla pioggia con Sinner avanti di due set e 4-4 nel terzo: alla ripresa Jannik ha piazzato subito il break chiudendo poi nel game successivo. L'azzurro eguaglia un certo Roger Federer, che aveva vinto il suo primo incontro Slam a 18 anni e 5 mesi. Al 2° turno Sinner dovrà vedersela con l’ungherese Marton Fucsovic, numero 67 del ranking mondiale, che all’esordio ha eliminato a sorpresa il canadese Denis Shapovalov, 13^ testa di serie. Il 27enne di Nyiregyhaza due anni fa a Melbourne ha raggiunto gli ottavi: tra i due non ci sono precedenti.

 Seppi fa fuori il Next Gen Kecmanovic

L'Australia si conferma terra d'oro per Andreas Seppi, che batte Miomir Kecmanovic, numero 53 Atp, alla seconda partecipazione nel main draw di questo torneo dopo aver superato le qualificazioni lo scorso anno. L'altoatesino (84 del ranking), alla 15^ partecipazione allo Slam australiano dove ha raggiunto in quattro occasioni gli ottavi, vola per l'11^ volta al 2° turno grazie al successo per 6-4, 6-4, 7-6. Per Seppi ora un avversario di livello come Stan Wawrinka, 15^ testa di serie del seeding: 13 i precedenti, con lo svizzero avanti 9-4. 

Eliminati Sonego, Cecchinato, Travaglia e Giustino

Lotta ma non basta Lorenzo Sonego, che cede 6-2, 7-6, 7-6 contro un Nick Kyrgios letteralmente ingiocabile al servizio, come dimostrano il 75% di prime in campo e il 91% di punti vinti con la prima, oltre ai 14 ace messi a segno a fronte di un solo doppio fallo. Vince il suo primo match del 2020 Sascha Zverev e lo fa contro Marco Cecchinato, che cede 6-4, 7-6, 6-3 al tedesco, settima testa di serie del seeding. Niente da fare per Stefano Travaglia e Lorenzo Giustino. Il 28enne di Ascoli Piceno, numero 75 Atp , alla seconda partecipazione al main draw dopo il secondo turno raggiunto l’anno scorso partendo dalle qualificazioni, è stato battuto 6-4, 6-3, 6-4 dal cileno Cristian Garin, 36 del mondo. Fuori anche il lucky loser Lorenzo Giustino, 150 del ranking mondiale, alla sua prima partecipazione al tabellone principale di un Major, sconfitto 6-2, 6-1, 6-3 dal canadese Milos Raonic, numero 35 Atp.

Australian Open, i risultati degli italiani al 1° turno

 (12) Fabio Fognini (ITA) c. Reilly Opelka (USA) 3-6, 6-7, 6-4, 6-3, 7-6 
Jannik Sinner (ITA) c. (q) Max Purcell (AUS) 7-6, 6-2, 6-4 
Cristian Garin (CHI) c. Stefano Travaglia (ITA) 6-4, 6-3, 6-4
Milos Raonic (CAN) c. (LL) Lorenzo Giustino (ITA) 6-2, 6-1, 6-3
(23) Nick Kyrgios (AUS) c. Lorenzo Sonego (ITA) 6-2, 7-6, 7-6
Andreas Seppi (ITA) c. Miomir Kecmanovic (SRB) 6-4, 6-4, 7-6
(7) Alexander Zverev (GER) c. Marco Cecchinato (ITA) 6-4, 7-6, 6-3 

Australian Open, Giorgi al 2° turno

Esordio senza stress per Camila Giorgi, numero 102 Wta, che ha sconfitto per 6-3, 6-3, in un’ora e 20 minuti, la tedesca Antonia Lottner, numero 156 del ranking mondiale, condizionata anche da un problema alla coscia sinistra. Eliminate le altre due azzurre in programma: Jasmine Paolini è stata battuta 7-5, 6-4 dalla russa Anna Blinkova, 58 del mondo, mentre Elisabetta Cocciaretto sulla Rod Laver Arena ha ceduto con un doppio 6-2 alla tedesca Angelique Kerber.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche