Coronavirus, l'appello di Matteo Berrettini su Instagram: "Rispettiamo le regole"

CORONAVIRUS
©Getty

Il giovane campione romano di tennis lancia un messaggio dal suo profilo Instagram sull'emergenza coronavirus: "Cerchiamo di aiutarci l'un l'altro, rispettiamo le regole. Il mio pensiero va alle persone che combattono in prima linea negli ospedali e a tutte le famiglie colpite da questa situazione. Ora sono io che faccio il tifo per voi"

CORONAVIRUS, GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA

Matteo Berrettini ha scelto di continuare ad allenarsi a Boca Raton, in Florida, insieme alla sua ragazza Ajla Tomljanovic. E dagli States il giovane tennista romano numero 8 del ranking Atp ha scritto un lungo messaggio di incoraggiamento all'Italia colpita duramente dall'emergenza coronavirus e a tutti i suoi fan nel mondo. "Ei gente, vi scrivo come si fa con gli amici - esordisce il campione azzurro - sto cercando di capire cosa stia succendo, penso, rifletto e molto spesso mi incastro. Per quanto io mi sforzi di arrivare ad una risposta convincente, mi sembra che ci sia solo una cosa da fare, ascoltare gli esperti e quindi rispettare le distanze fisiche, ma allo stesso tempo rimanere uniti con i nostri animi. Dovremo essere disciplinati, resilienti e allo stesso tempo sensibili. Servirà disciplina per rispettare le regole, resilienza per non mollare in nessuno istante e sensibilità per capire che è una situazione che non va sottovalutata. Così riusciremo a combattere e sconfiggere questo virus". 

"Faccio il tifo per voi"

E poi aggiunge: "Cerchiamo di aiutarci l'un l'altro - l'appello di Berrettini - come faremmo con la nostra famiglia, rispettiamo le regole e sfruttiamo questo momento per riposarci e pianificare quello che sarà il nostro futuro dopo che tutto questo sarà finito. So benissimo che sarà dura, ma cerchiamo di tirare fuori il meglio da questa situazione, so che ognuno di voi ha il potenziale per farlo. È il momento perfetto per dimostrare di che pasta siamo fatti, usiamo la nostra intelligenza e il tempo a disposizione per uscire più forti di prima. Il mio pensiero va alle persone che combattono in prima linea negli ospedali e a tutte le famiglie colpite da questa situazione. Ora sono io che faccio il tifo per voi, forza!". 

I più letti