ATP Cincinnati: Berrettini e Sonego out, niente "derby" italiano ai quarti

CINCINNATI
©Getty

Dopo le eliminazioni di Fognini e Sinner salutano il Masters 1000 di Cincinnati anche gli altri due azzurri rimasti in gara, Berrettini e Sonego, sconfitti agli ottavi - rispettivamente - da Auger-Aliassime e Tsitsipas. Avanzano ai quarti anche Medvedev, Rublev e Sasha Zverev. Il torneo in diretta su Sky Sport Uno, Sky Sport Arena e Sky Sport Tennis 

Niente derby italiano al Masters 1000 di Cincinnati, "antipasto" degli Us Open: eliminati entrambi, Lorenzo Sonego e Matteo Berrettini che, in caso di vittoria, si sarebbero trovati l'uno di fronte all'altro ai quarti sul cemento statunitense. Sarà invece una sfida greco-canadese tra Stefanos Tsitsipas e Felix Auger-Aliassime, "carnefici" agli ottavi dei due azzurri. Gli altri match vedranno opposti Ruud-Zverev, Rublev-Paire e Medvedev-Carreno Busta.

 

La "rivincita" di Auger-Aliassime: Berrettini ko

Berrettini paga l'inattività, fermo 5 settimane a causa del risentimento alla gamba sinistra rimediato nella finale di Wimbledon che l'ha costretto anche a saltare i Giochi Olimpici di Tokyo. Dopo la vittoria in rimonta al secondo turno con Albert Ramos Vinolas, il numero 8 del mondo si è dovuto arrendere 4-6 3-6 alla maggiore freschezza del 2000 Auger-Aliassime, che si è "vendicato" così della sconfitta nell'atto finale di Stoccarda 2019 e di quella, recente, subita ai quarti dei Championships. Il primo set è il "festival" del break: Matteo rimonta da 0-2 a 2-2, ne annulla ben quattro nel terzo game ma accusa la stanchezza sulla risposta profonda che regala il 6-4 al rivale, cui lo lega una bella amicizia fuori dal campo. Il secondo si apre con un altro break del canadese, che inanella il 5° gioco consecutivo e allunga sul 3-0. L'italiano non è fortunatissimo - diverse le palle larghe di un niente - ma alla fine sono i 17 errori nel dritto a fare la differenza, non certo da lui. 

Avanti Tsitsipas, ma è un Sonego da applausi

Sfuma il sogno di Lorenzo Sonego di prendersi lo "scalpo" di Stefanos Tsitsipas (n.3 del ranking) e pareggiare i conti con l'unico precedente tra i due, a Miami, lo scorso marzo. Ma il torinese - come già nei primi due turni con lo spagnolo Carlos Alcaraz e l'americano Tommy Paul - regala lampi di classe anche in questo proibitivo ottavo del "Western & Southern Open". Primo set da manuale dell'azzurro, che spreca sì due palle break nel terzo game, ma ne annulla altrettante nel sesto con uno smash da incorninciare. Il break, però, è nell'aria e arriva sul 6-5 con un rovescio da applausi (complice anche il doppio fallo del greco), completato da un dritto d'antologia che vale il 7-5. Nel secondo set, Stefanos sale velocemente di livello, quasi imbattibile a rete, piazza il break del 2-0 e chiude con un rapido 6-3. Il terzo si apre subito con un altro break di Tsitsipas, che risulterà decisivo: ma l'italiano lotta come un leone fino all'ultimo ed esce a testa altissima dal torneo statunitense.

Atp Cincinnati, tutti i risultati degli ottavi

  • SONEGO-Tsitsipas 7-5, 3-6, 4-6
  • Medvedev-Dimitrov 6-3, 6-3
  • BERRETTINI-Auger-Aliassime 4-6 3-6
  • Rublev-Monfils 7-6, 7-6
  • Ruud-Schwartzman 6-4, 6-3
  • Isner-Paire 6-7 7-6 1-6 
  • Pella-Zverev 2-6, 3-6
  • Carreno Busta-Hurkacz 7-6, 7-6

Quarti di finale: il programma 

  • Ruud-Zverev
  • Rublev-Paire
  • Medvedev-Carreno Busta
  • Tsitsipas-Auger-Aliassime

 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche