Caricamento in corso...
19 febbraio 2017

Milano conquista la Coppa Italia: battuta Sassari

print-icon

Trionfo dell'Olimpia a Rimini, che stende il Banco di Sardegna 84-74. Per l'EA7 si tratta della sesta Coppa Italia della sua storia, la seconda consecutiva. Hickman nominato miglior giocatore, per lui 25 punti in finale

Venticinque punti in una sera contro gli 8.8 di media in campionato, cinque bombe messe a segno contro l'unica che, statistiche alla mano, di norma mette dentro. La vittoria dell'EA7 Milano nella finale di Coppa Italia a Rimini contro il Banco di Sardegna Sassari (84-74) si può spiegare con la lettura delle cifre abituali di Ricky Hickman, mvp della manifestazione: e' suo il marchio sul sesto trofeo (il secondo consecutivo) delle Scarpette Rosse.

E dire che l'Olimpia parte malissimo, con uno 0/10 iniziale e la Dinamo che coglie l'attimo e allunga presto sul +11 con le bombe di Lacey e Bell, chiudendo il primo quarto in vantaggio 19-11. Sassari gioca e tira meglio, ma Milano aumenta l'intensità difensiva, forza dieci palle perse alla truppa di Pasquini e riesce a tenere il contatto grazie all'ex Sanders, andando al riposo sotto di due punti (34-36).

Dopo la pausa lunga cambia l'aria, e l'EA7 se ne rende conto: due bombe di Sanders e una di Hickman valgono il primo vantaggio e il +5 per la squadra guidata da Repesa, con Cinciarini che a metà frazione firma il +9. Sassari pero' non molla, e con i primi punti di Stipcevic e Savanovic si ritrova a -2 all'ultimo intervallo breve.

Nell'ultimo quarto la sfida decisiva è fra Hickman e la coppia Stipcevic-Savanovic: col 23/o punto della sua combo-guard Milano vola a +11, il duo slavo però non s'arrende e riporta Sassari a -5 a 2' dalla fine. Milano litiga col canestro proprio quando conta di più, Lacey avvicina i sardi a -3, ma è il loro ultimo sussulto: Kalnietis e Hickman mettono la staffa al match e i campioni d'Italia possono alzare al cielo il secondo trofeo stagionale.

Tutti i siti Sky