Caricamento in corso...
19 giugno 2017

F1 2018, c’è il calendario: ecco cosa cambia

print-icon
fer

Formula 1 (foto getty)

E’ stata resa nota una prima bozza di calendario per la prossima stagione, si prospetta un’estate di fuoco con tre weekend consecutivi a partire dal 24 giugno. Tornano gli appuntamenti di Francia e Germania

Esce la Malesia, dentro Le Castellet ed Hockenheim. Sono le novità sostanziali del mondiale 2018 con il ritorno del GP di Francia e Germania a partire della prossima stagione. Calendario fittissimo di appuntamenti durante l’estate con tre tappe consecutive dal 24 giugno all’8 luglio, rispettivamente in sequenza: Francia, Austria e Gran Bretagna.

Cambiano anche le collocazioni temporali del GP di Azerbaijan e Russia. Il primo avrà luogo il 29 aprile, il secondo andrà in scena l’ultima settimana di settembre, proprio come accaduto nell’edizione inaugurale del 2014. Debutto stagionale fissato per il 25 marzo a Melbourne, passerella finale ad Abu Dhabi il 25 novembre, mentre la tappa italiana di Monza è prevista per il 2 settembre. Restano da valutare i GP di Cina e Singapore sui quali non è stata ancora presa una decisione definitiva.

Calendario 2018 (potrebbe subire ulteriori modifiche)

25 marzo Melbourne (Australia)
8 aprile - Shanghai (Cina)
15 aprile - Sakhir (Bahrain)
29 april - Baku (Azerbaijan)
13 maggio - Montmeló (Spagna)
27 maggio - Montecarlo (Monaco)
10 giugno - Montreal (Canada)
24 giugno Le Castellet (Francia)
1 luglio - Spielberg (Austria)
8 luglio - Silverstone (Gran Bretagna)
22 luglio - Hockenheim (Germania)
29 luglio - Budapest (Ungheria)
26 agosto - Spa (Belgio)
2 settembre - Monza (Italia)
16 settembre - Singapore (Singapore)
30 settembre - Sochi (Russia)
7 ottobre - Suzuka (Giappone)
21 ottobre - Austin (Usa)
28 ottobre - Città del Messico (Messico)
11 novembre - San Paolo (Brasile)
25 novembre - Yas Marina (Abu Dhabi)

Tutti i siti Sky