Please select your default edition US
Set Default:
Go
Your default site has been set for 7 days
Caricamento in corso...
19 aprile 2017

NBA, Toronto ritrova Lowry e la vittoria: è 1-1

print-icon

Dopo la vittoria dei Bucks in gara-1, Toronto e Milwaukee sono ancora pari a due minuti dalla fine: decidono due canestri, uno di DeRozan l'altro di Lowry, che danno la vittoria ai Raptors 106-100 e rimettono la serie in parità

Due cose non avevano funzionato in casa Raptors in gara-1, persa di fronte al pubblico di casa: Kyle Lowry (solo 2/11 al tiro e 4 punti) e il tiro da tre punti (5/23 di squadra). Le cose sono andate diversamente in gara-2: la point guard di Toronto è tornato a essere l’All-Star che i suoi tifosi conoscono e ha chiuso con 22 punti, 5 assist e 4 rimbalzi ma soprattutto il canestro decisivo a meno di nove secondi dalla fine, quello del +4 Raptors: “Sono stato in trincea con lui altre volte – le parole di stima nel dopo partita del suo allenatore Dwane Casey – e ha sempre reagito alla grande. È questo tipo di giocatore, uno che ama la competizione, uno che ama lottare”. Guidata dai propri leader (23 anche per DeMar DeRozan, con 7 rimbalzi e 9/18 al tiro), tutta la squadra è tornata a inquadrare il canestro anche da lontano, finendo con un ottimo 14/29 dall’arco (il 48.3%, appena superiore alla percentuale di realizzazione dal campo, il 48.1%) e producendo anche 24 assist sui 37 canestri segnati (statistica che li ha visti ultimi assoluti nella lega per tutta la stagione). Fondamentali per i canadesi anche i contributi di Serge Ibaka, autore di 16 punti, 7 rimbalzi, 6 assist e anche due stoppate di grandissimo impatto (su Thon Maker e Giannis Antetokounmpo), e di Jonas Valanciunas, in doppia doppia con 10 punti e 10 rimbalzi (Casey ha anche 11 punti con 3/4 da tre punti dalla panchina da Corey Joseph). Toronto, sopra di tre all’intervallo (55-52) prova una prima fuga nel terzo quarto con un parziale di 13-0 ma il vantaggio accumulato (73-60) viene subito annullato da un controparziale di Milwaukee, un secco 15-4 in tre minuti che rimette la gara in parità (84-83 per i padroni di casa alla fine del terzo periodo di gioco). I Raptors ci riprovano dando un altro strappo in apertura dell’ultimo quarto, con un 11-0 contraddistinto da due triple di Ibaka che però non manda neppure questa volta ko i Bucks. La squadra di Jason Kidd infatti impatta la gara sul 100-100 con una tripla di Antetokounmpo prima che i due canestri decisivi della gara siano segnati da DeRozan e Lowry, mandando la gara in archivio e la serie in parità

DeMar DeRozan chiude con 23 punti, top scorer dei suoi

Segnali positivi per i Bucks

Milwaukee lascia il Canada dopo le prime due partite con una vittoria e la consapevolezza di essere arrivata in parità a due minuti dalla fine anche nella seconda gara, sicura iniezione di fiducia in vista del resto della serie. Ancora una volta a guidare la squadra del Wisconsin sono le prodezze di un Antetokounmpo un po’ meno preciso al tiro del suo solito (solo 9/24 per lui, e 5/14 nei tiri attorno al ferro, “perché non mi hanno mai concesso di entrare in area, per tutta la partita: sono stati molto più fisici nella loro difesa”) ma comunque sempre molto efficace, capace di chiudere con 24 punti, 15 rimbalzi, 7 assist e 2 recuperi. Ancora positivo come in gara-1 anche Greg Monroe dalla panchina, autore di 18 punti con 6/9 dal campo e 6/6 dalla lunetta, mentre altri 20 ne aggiugne Khris Middleton. Coach Kidd mette l’accento sull’incapacità dei suoi di limitare l’arma del tiro da tre degli avversari, ma in fondo non può essere dispiaciuto delle prestazioni dei suoi nella trasferta canadese: “Mi devo congratulare coi miei ragazzi, sono rimasti in partita fino alla fine. Stasera ha vinto Toronto, a noi non resta che capire dove possiamo fare meglio – perché possiamo fare meglio”. La serie si sposta ora a Milwaukee, dove gara-3 è prevista per la notte italiana tra giovedì e venerdì. 

Lowry protagonista: le sue parole nel post-partita

Video

Tutti i siti Sky