Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
17 dicembre 2010

Sci, sotto la neve azzurri male nel superG in Val Gardena

print-icon
wer

Werner Heel, il migliore degli azzurri sulla Saslong in Val Gardena

Chiude solo settimo Werner Heel, il migliore della pattuglia italiana, tutti gli altri oltre la decima posizione nella gara vinta dall'austriaco Walchofer davanti al tedesco Keppler e al canadese Guay. Sabato si corre la discesa libera

Sfoglia l'Album degli Sport Invernali

Commenta nel Forum Altri Sport

Male gli azzurri nel superG sulla Saslong in Valgardena, dove sabato si correrà anche la discesa libera. Soltanto settimo Werner Heel (il migliore degli italiani), 14° Peter Fill, 24° Patrick Staudacher e 27° il compatriota Christoph Innerhofer nella gara guidata dall'austriaco Michael Walchhofer davanti al tedesco Stephan Keppler e al canadese Erik Guay. Quarto è Benjamin Raich. Delude anche il fuoriclasse americano Bode Miller.

Grande giornata dunque per Michael Walchhofer. L'austriaco entra di diritto nella storia del Saslong con il successo ottenuto nel supergigante che ha aperto la due giorni della Val Gardena. Walchhofer, sul gradino più alto del podio nel 2004 (sempre in supergigante), nel 2007 e nel 2008 (in discesa), raggiunge un fantastico poker che gli permette di eguagliare Kristian Ghedina e Franz Klammer nella classifica dei plurivincitori sulla celebre pista.

A fargli compagnia sul podio il sorprendente tedesco Stephan Keppler, per la prima volta in carriera fra i migliori tre, mentre Erik Guay è terzo in una giornata via via più difficile a causa di una nevicata diventata sempre più intensa con il passare delle partenze. Fra gli azzurri il migliore di giornata è stato come detto Werner Heel. Il finanziere di San Leonardo in Passiria ha raccolto il settimo posto con un distacco di 1"39 dal vincitore, ma ha fatto vedere buoni cose.

Dice Werner Heel: "Sono contento per un risultato che è arrivato in condizioni difficili. Ho fatto fatica a vedere le onde del Ciaslat e mi sono un pochino irrigidito. Adesso andiamo avanti, ogni tanto fatichiamo rispetto agli austriaci ma risolveremo ogni problema molto presto, ne sono convinto".