Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
25 luglio 2011

Nuoto, strepitoso Scozzoli a Shanghai: argento nei 100 rana

print-icon
fab

Fabio Scozzoli d'argento ai Mondiali di Shanghai, l'azzurro è arrivato secondo nei 100 rana

A Mondiali solo Dale Oen è riuscito a restare davanti all'italiano: "Medaglia bellissima". Cielo, graziato dal Tas, oro nei 50 farfalla. Phelps in finale dei 200sl con il quinto tempo. Setterosa in semifinale, Australia ko. Male tutti gli altri azzurri

Approfondimenti - Biedermann si racconta a Sky.it - Nuoto, Mondiali al via: così si preparano Cavic e compagniMagnini-Dotto, guarda l'intervista doppia - Scozzoli: se vinco ho una sorpresa per sky.it

Foto - Quando i campioni scendono in vasca, l'album dei mondiali - Lacrime dal Cielo, l'ombra del doping sull'oro del brasiliano

Strepitoso Fabio Scozzoli a Shanghai. L'azzurro ha conquistato la medaglia d'argento nei 100 rana. Il nuotatore di Forlì, con il secondo record italiano (59''42) in due giorni, si è inchinato solo al norvegese, Dale Oen (58"71) mettendosi alle spalle il sudafricano Van Den Burgh (58"48) e il giapponese Kitajima (quattro volte campione olimpico nei 100 e 200 metri rana nel 2004 e 2008) . "Per come avevo nuotato e per gli errori fatti non credevo di andare così forte - le parole a caldo di Scozzoli - Ieri non avevo sbagliato niente, oggi sì, sono andato forte in virata e lunghissimo all'arrivo, per il resto ho nuotato molto bene. Avevo buone sensazioni sin dal riscaldamento, parlavo di mille dolorini solo perchè me la facevo sotto... Ho imparato a capire che dipende solo da me e non dagli altri, e poi con Tamas (Gyertyanffy, il suo allenatore) non ho mai sbagliato una preparazione per gli eventi importanti. E' un argento bellissimo - conclude l'azzurro - ed è quello che ci voleva per arrivare a Londra con i giusti presupposti. Le Olimpiadi sono il sogno di una vita".

Pallanuoto - Il Setterosa si è qualificato alle semifinale ai mondiali di Shanghai. L'Italia della pallanuoto femminile ha eliminata nei quarti la favorita Australia ai rigori 14-12 (8-8 dopo i tempi regolamentari, 9-9dopo i supplementari).

50 farfalla uomini - Primo acuto di Cesar Cielo a Shanghai. Il brasiliano si è imposto nella finale dei 50 farfalla in 23"10. Cielo, trovato positivo a un diuretico, era stato ammonito dal Tas dopo che la Fina aveva chiesto lo stop di tre mesi. Ha pianto quando è uscito dall'acqua, è scoppiato in lacrime sul podio. Cesar Cielo, il nuotatore brasiliano salvato dal Tas dopo essere stato trovato positivo all'antidoping e quindi abilitato a partecipare ai mondiali di nuoto in corso a shanghai, non ha retto l'emozione dopo aver vinto l'oro nei 50 farfalla. E la commozione è diventata pianto a dirotto e singhiozzi quando sul podio è risuonato l'inno del Brasile. Mani sul volto e lacrime a go go, è intervenuto il caloroso pubblico cinese che affolla gli spalti con un lungo applauso a smorzare a tensione. Giro d'onore e sorriso ritrovato per Cielo.

100 farfalla donne - La statunitense Dana Vollmer ha vinto la finale dei 100 farfalla, imponendosi con il tempo di 56"87. La Vollmer ha preceduto l'australiana Alicia Coutts (56"94) e la cinese Lu Ying (57"06). La statunitense succede nel palmares iridato alla svedese Sarah Sjoestroem, detentrice del record del mondo (56"06), ma solo quarta oggi (in 57"38). Per gli Usa è la prima medaglia d'oro nel nuoto in questi Mondiali.

200 misti donne - La cinese Ye Shiwen ha vinto la gara dei 200 misti nuotando in 2'08"90. Ye ha preceduto l'australiana Alicia Coutts, seconda in 2'09"00, e l'americana Ariana Kukors, terza in 2'09"12.

200 sl uomini -Prove tecniche di spettacolo nei 200 stile libero, e per l'Italia dopo lo show di Federica Pellegrini più ombre che luci. Nella seconda giornata di gare in vasca, si è fatta la prima selezione su una delle distanze regine dell'acqua: Il francese Agnel si è preso la soddisfazione di chiudere le semifinali con il miglior tempo. L'americano Ryan Lochte ha battuto nella seconda semifinale il connazionale più titolato, Michael Phelps solo quinto, ma non il campione in carica: Paul Biedermann.

Male gli azzurri -
Per l'Italia mattinata con tante delusioni: proprio sui 200 sl niente semifinale per Gianluca Maglia e Marco Belotti, rispettivamente 18/o e 20/o (1'48"54 e 1'48"66 i rispettivi tempi). Niente da fare nei 100 dorso per Elena gemo: l'azzurra, 20/a in 1'01"62, si può consolare con il fatto che è stata eliminata al primo round facendo peggio di lei anche la primatista del mondo, la britannica Gemma Spofforth che a Roma due anni fa aveva fatto fermare il cronometro a 58"12. "Peccato, nuoto con i tempi di quest'anno - ha detto l'azzurra - non riesco a fare il salto di qualità".  Stessa sorte nei 100 rana per Chiara Boggiatto, 23/a in 1'09"50, e Mirco Di Tora nei 100 dorso, 18esimo in batteria. Non entra in finale dei 1500 sl nemmeno Rita Martina Caramignoli 13/a con 16'23"75. La più veloce la danese Lotte Friis (16'00"47).

Commenta i mondiali di nuoto nel forum Altri Sport