Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
19 maggio 2012

Brindisi, tutto lo sport si ferma per un minuto di silenzio

print-icon
gir

Cavendish e gli altri corridori del Giro nel minuto di silenzio prima della partenza da Cherasco

Il presidente del Coni, Gianni Petrucci, ha invitato le federazioni ad osservare un minuto di raccoglimento prima di tutte le manifestazioni sportive del weekend, in segno di rispetto per le persone coinvolte dall'attentato davanti alla scuola di Brindisi

Lo sport si ferma in memoria della vittima dell'attentato di Brindisi. Il presidente del Coni, Gianni Petrucci, ha infatti invitato le Federazioni sportive, le Discipline associate e gli Enti di promozione a far osservare un minuto di raccoglimento in occasione di tutte le manifestazioni sportive previste nel weekend, per ricordare Melissa Bassi, la studentessa rimasta uccisa stamattina, in un attentato davanti all'Istituto "Francesca Morvillo-Giovanni Falcone", a Brindisi.

I primi ad osservare il minuto di silenzio sono stati i corridori del Giro d'Italia, alla partenza della 14esima tappa da Cherasco. E ovviamente anche agli Internazionali di tennis di Roma vedranno gli atleti pagare il doveroso tributo alle persone colpite dai fatti di Brindisi.

Anche Flavia Pennetta, originaria proprio della città pugliese, ha voluto esprimere la propria vicinanza ai conterranei: "Ho appena visto quello che hanno fatto a Brindisi... non ho parole!", ha scritto la tennista azzurra sul proprio profilo Twitter. "Sono vicina a tutte le persone coinvolte, un abbraccio", scrive ancora la Pennetta.