Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
20 maggio 2012

America's Cup 2013, a Venezia dominano Energy Team e Artemis

print-icon
ene

I francesi di Energy Team festeggiano la vittoria nella regata di flotta (Getty Images)

Dopo il primato nella classifica delle regate di flotta, i francesi di Energy Team vincono l'ultima gara disputata con vento molto debole. Nei match race successo degli svedesi di Artemis in finale contro Luna Rossa Piranha

Già primi nella classifica delle regate di flotta alla vigilia della regata finale, i francesi di Energy hanno legittimato il loro successo nelle World Series di Coppa America a Venezia, aggiudicandosi l'ultima gara, disputata  in condizioni di vento molto debole (quattro nodi alla partenza, ma sceso nel finale addirittura sotto un nodo) nelle acque della Laguna e conclusa in bacino San Marco.

Secondo al via (dove Luna Rossa Swordfish e Artemis sono state penalizzate per partenza anticipata), con tre secondi di ritardo da Emirates New Zealand, il catamarano dello skipper Loick Peyron è passato in testa già al primo bordo, approfittando poi di un vero e proprio ingorgo alla seconda boa per involarsi in solitaria. Con quasi cinque minuti di vantaggio alla boa 9, Energy è riuscito a gestire nel finale la rimonta di Oracle Spithill, tagliando il traguardo con appena 9 secondi di vantaggio. Giornata negativa per i due scafi di Luna Rossa, che hanno concluso la regata finale fuori tempo massimo.

Nei match race invece successo dell'equipaggio di Artemis Racing che si è aggiudicato con il tempo di 16'47" la finale della tappa veneziana, disputata nelle acque della Laguna fronteggianti l'isola di Sant'Elena, battendo Luna Rossa Piranha di 32 secondi.
L'equipaggio dello skipper Terry Hutchinson ha condotto la regata fin dal via, con un vantaggio attestato sulla decina di secondi nei primi tre bordi, prima dei tentativi di Piranha di giocarsi il tutto per tutto, con la scelta di un lato di regata diverso dagli svedesi che pero' non ha pagato. La classifica finale del match race nella tappa veneziana vede, dopo le due finaliste, Oracle Spithill, Energy, New Zealand, Korea, Luna Rossa Swordfish, Oracle Bundock e China Team.