Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
21 gennaio 2013

Drammatico salvataggio: ripescato dopo 3 giorni alla deriva

print-icon
ala

Alain Debord sulla sua imbarcazione, il Tchouk Tchouk naufragato

La scorsa notte in pieno oceano australe, 380 miglia a sudovest della Tasmania, il 64enne navigatore solitario francese Alain Delord ripescato dopo che, abbandonato il suo yacht in avaria, aveva trascorso tre giorni su una zattera fra onde di 5 metri

Drammatico salvataggio la scorsa notte in pieno oceano australe, 380 miglia nautiche a sudovest della Tasmania, del navigatore solitario francese Alain Delord, che dopo aver abbandonato il suo yacht in avaria aveva trascorso tre giorni alla deriva su una zattera fra onde di 5 metri. Il 64enne velista è stato tratto in salvo, fra gli applausi dei passeggeri, dalla nave Mv Orion alle 21:23 locali (le 11:23 in Italia) solo pochi minuti prima del calare del buio, che avrebbe reso impossibile il salvataggio.

"Siamo felici di confermare che il navigatore solitario che si trovava da tre giorni su una zattera di salvataggio nell'Oceano Australe è stato soccorso dalla nave da crociera Orion", ha annunciato una portavoce dell'Autorità australiana di sicurezza marittima, precisando che il velista viene ora portato a Hobart, in Tasmania.

Delord, che stava seguendo la rotta della gara di vela Vendee Globe, aveva dovuto abbandonare il suo yacht da 11 metri Tchouk Tchouk Nougat dopo che l'albero si era spezzato nel mare in tempesta. Aveva solo una pagaia per controllare la zattera era andato alla deriva per circa 100 miglia nautiche dopo aver abbandonato l'imbarcazione. "Sembra essere in buona salute ed è sotto le cure di un medico. E' un marinaio di straordinaria esperienza, aveva preso con sé tutto l'equipaggiamento necessario quando ha abbandonato lo yacht", ha aggiunto la portavoce.