Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
23 luglio 2013

Trampolino 1m, splendida Cagnotto: non è oro per un soffio

print-icon
[an error occurred while processing this directive]

QUARTA GIORNATA. A Barcellona l'azzurra è medaglia argento, beffata per 10 centesimi dalla cinese He Zi. Doppietta Brasile nella 10km di fondo, peccato per la Grimaldi: terza a metà gara, finisce 12.a. Passo falso del Setterosa: l'Ungheria vince 10-4

Argento con beffa. Ai Mondiali di nuoto di Barcellona, una fantastica Tania Cagnotto vince l'argento, non riuscendo nell'impresa di centrare l'oro per soli 10 centesimi. Vince la cinese He Zi, con l'azzurra in grado di insidiarla fino all'ultimo tuffo, decisivo.  "Sono comunque felicissima" - le prime parole dell'atleta bolzanina. "Credevo nell'oro, forse potevo fare meglio l'ultimo tuffo".

10km, Brasile oro e argento - Oro e argento brasiliani nella finale dei 10 km di fondo. La gara è stata vinta dalla brasiliana Poliana Okimoto in 1:58:19:20, un soffio davanti alla connazionale Ana Marcela Cunha (1:58:19:50) e alla tedesca Angela Maurer (1:58:20:20). Staccate le azzurre, con Marina Grimaldi 12ma (era terza a metà gara) e Rachele Bruni 31ma.

Setterosa ko - L’Italia perde 10-4 contro l’Ungheria nel secondo incontro del gruppo D, sconfitta che complica il cammino delle campionesse d’Europa guidate da Fabio Conti. Nel prossimo incontro, contro il Brasile, si potrà puntare solo al secondo posto nel girone. La prestazione esibita dal Setterosa con le magiare ha ricordato il primo tempo contro il Kazakistan, perso 3-1, ma lo spessore delle avversarie non ha consentito alle azzurre di tornare in partita. Migliore marcatrice dell’incontro Bujka con 4 gol, seguita da Kisteleki con 3. “Premio l’impegno e l’intensità – ha sottolineato il ct Conti - ma l’Ungheria è stata molto più brava di noi e ha meritato il largo successo. Sotto nel punteggio non abbiamo dimostrato personalità: si è una squadra quando si vince e quando si perde”.