Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
15 settembre 2013

F2, tragedia all'Idroscalo: muore il pilota Paolo Zantelli

print-icon
pao

A destra Paolo Zantelli, campione italiano di Formula 2 morto domenica in gara

Il campione italiano di Formula Due, 48 anni, è rimasto vittima di un incidente durante la gara "Città di Milano": il suo motoscafo si è capovolto lasciandolo sott'acqua privo di sensi. Soccorso e trasportato in ospedale, non ce l'ha fatta

Paolo Zantelli, pilota di motonautica e campione italiano di Formula 2, è morto domenica sera a 48 anni dopo un incidente in gara all'Idroscalo di Milano. Il suo motoscafo, dopo un contatto con un'altra imbarcazione, si è ribaltato lasciando Zantelli sott'acqua, privo di sensi. Subito soccorso dai sub presenti sul campo di gara, il pilota è stato portato all'ospedale San Raffaele e in seguito al Niguarda, con un forte trauma toracico e in arresto cardiaco. In serata è arrivata la notizia del suo decesso.

Zantelli, campione italiano di Formula 2, era di Colorno, in provincia di Parma. Assieme al fratello Dino era portacolori della Motonautica Parmense e per allenarsi aveva scelto il fiume Po con sede il porto di Sacca di Colorno. Zantelli era in seconda posizione nel campionato del mondo di motonautica Formula 2 e, a inizio mese, si era imposto nel Gran Premio di Gran Bretagna, una delle ultime prove del campionato iridato nelle acque del Water Sport Center di Nottingham.

In classifica generale aveva 38 punti ed era alle spalle del campione scandinavo Erik Stark. L'ultima prova del mondiale è in programma in dicembre in Sud Africa a Sasolburg. La due giorni di gara dell'Idroscalo di Milano era molto attesa da Paolo Zantelli che puntava a conquistare il titolo europeo di categoria.