Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
17 gennaio 2014

Wengen, nella supercombinata maschile trionfa Ligety

print-icon
cdm

Ted Ligety in azione nella prima supercombinata di stagione (slalom più discesa) a Wengen, Svizzera

Prima gara della stagione di questa specialità maschile in Svizzera. Dietro all'americano, il francese Pinturault che nella manche di slalom era finito davanti proprio allo statunitense. Innerhofer 7°

Il programma di Wengen prevedeva in questo venerdì la prima supercombinata maschile della stagione (slalom più discesa), in attesa della Classicissima discesa libera in calendario sabato alle 12,30. Dopo la prova di discesa sulla pista del Lauberhorn ha vinto l'americano Ted Ligety. Dietro di lui il francese Alexis Pinturault, il croato Natko Zrncic-Dim, lo svizzero Sandro Viletta, che ha beffato il norvegese Aksel Lund Svindal, e il francese Mermillod-Blondin.

Il norvegese Aksel Svindal, con il 5° posto in 2.46.22 passa in testa alla classifica generale di Coppa superando l'austriaco Marcel Hirscher, che oggi non ha gareggiato. Per l'Italia il migliore è stato Christof Innerhofer 7° in 2.46.64. Poi ci sono Peter Fill 10° in 2.47.04 e Dominik Paris 15° in 2.47.43.

La manche di slalom - Nella manche di slalom, disputata in mattinata nella nebbia, era finito davanti a tutti il francese Alexis Pinturault in 49.94 davanti allo statunitense Ted Ligety in 51.16 e al croato Natko Zrncic-Dim in 51.44. Per l'Italia Dominik Paris, all'11° posto, ha chiuso in 53.65, Peter Fill in 53.75 e Christof Innerhofer in 53.81. In supercombinata, più del piazzamento, conta il distacco che per gli azzurri superava i tre secondi: molti ma non necessariamente troppi in una discesa lunga e difficile come quella di Wengen. Fuori per inforcata Siegmar Klotz.

Supercombinata anche a Kitzbuehel
- Quella di Wengen è stata la prima delle due supercombinate della stagione. La prossima, tra una settimana, sarà a Kitzbuehel ma con una prova di supergigante e una di slalom. In Coppa del mondo, dove pure sino a qualche anno fa era considerata disciplina molto importante, la supercombinata è trascurata vista la progressiva specializzazione degli atleti e le due sole gare in calendario lo dimostrano. Resta però disciplina mondiale e olimpica, dove porta medaglie importanti e dove si svolge con una prova di discesa e una di slalom. Molti atleti maggiori, per qualificarsi alle prossime Olimpiadi come previsto dagli ultimi regolamenti, hanno così dovuto impegnarsi in gare Fis e non solo di cdm per potersi qualificare.