Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
07 gennaio 2015

Il più grande sta bene: Muhammad Ali dimesso dall'ospedale

print-icon
muh

Era stato ricoverato il 20 dicembre scorso per un'infezione alla vie urinarie. Ora ha pienamente recuperato. E' quanto riferisce un portavoce della famiglia del 72enne campione. "Il 17 gennaio festeggerà a casa il suo compleanno"

Muhammad Ali è stato dimesso la notte scorsa dall'ospedale del Kentucky dove era stato ricoverato per quella che inizialmente era sembrata una lieve polmonite. Dopo esami più accurati i medici hanno invece scoperto che si trattava di una grave infezione alle vie urinarie. E' quanto riferisce un portavoce della famiglia del 72enne campione di pugilato, Bob Gunnell. Il tre volte campione del mondo dei pesi massimi, che lotta da tempo contro il morbo di Parkinson, era stato ricoverato il 20 dicembre ma ora - fa sapere Gunnell "ha pienamente recuperato e non vede l'ora di festeggiare a casa con la famiglia il suo compleanno il 17 gennaio".

Negli ultimi anni, a causa del suo male, l'ex pugile ha ridotto le sue apparizioni pubbliche; l'ultima risale allo scorso settembre quando a Louisville, la sua città natale, ha partecipato agli 'Ali Humanitarian Awards', riconoscimento che viene dato a chi si è particolarmente distinto nell'impegno sociale. In quell'occasione Ali non ha parlato al pubblico ma si è messo in posa per foto con i premiati, tra cui l'ex campione di football Jim Brown, il quale durante la cerimonia gli ha detto: "Sei il più grande di tutti i tempi".