Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
04 dicembre 2015

Sci, Peter Fill ci riprova in libera. Lindsey Vonn super in prova

print-icon
Fil

Ottima seconda prova per l'azzurro a Beaver Creek, in vista della discesa di stasera (alle 18.45). L'altoatesino ha fermato i cronometri alle spalle solo del norvegese Jansrud. La campionessa Usa cerca il successo n° 68 nella libera donne di Lake Louise (ore 20.45)

Ottima seconda prova giovedì sera, dopo il bel 4° tempo nella prima, per l'azzurro Peter Fill a Beaver Creek, in vista della discesa di stasera (alle 18.45) . L'altoatesino ha fermato i cronometri su 1'43"02 alle spalle solo del norvegese Kjetil Jansrud in 1'42"87. Terzo tempo per l'austriaco Hannes Reichelt in 1'43"38. Più indietro, anche per errori, tutti gli altri azzurri. A Lake Louise, nella seconda ed ultima prova donne sempre di discesa libera (in pista alle ore 20.45) , si è fatta subito avanti Lindsey Vonn che punta evidentemente al record dei 68 successi in carriera. In 1'52"60 ha realizzato il secondo tempo, alle spalle dell'austriaca Mjriam Puechner in 1'52"48. Terza l'altra statunitense Stacey Cook (1'52"87). Migliore azzurra Verena Stuffer, 7/a in 1'53"25, mentre Irene Curtoni ha chiuso al 9° posto, in 1'53"48.


Tornano infatti in pista i velocisti nel weekend: gli uomini sono in Colorado, a Beaver Creek, sulla pista dei Mondiali dello scorso febbraio, con discesa e sabato supergigante. L'attesa tra gli azzurri è ovviamente tutta per l'altoatesino Peter Fill, una settimana fa eccellente secondo nella prima discesa stagionale di Lake Louise e terzo nel supergigante.

 


Le ragazze, invece, si sono spostate in Canada, proprio a Lake Louise: per loro sarà il debutto nella discesa. Tra le azzurre - su una pista dove tradizionalmente hanno raccolto soddisfazioni - c'è stata la caduta della bresciana Daniela Merighetti: gran botta e un taglio a un'anca. Un infortunio fastidioso ma che, secondo i primi accertamenti e dato il carattere della ragazza, non dovrebbe impedirle si essere in pista quest'oggi.

Ma è su Beaver Creek che è concentrata l'attenzione azzurra dopo il grande esordio stagionale di Peter Fill. L'uomo da battere è il solito norvegese Aksel Svindal, autore della doppietta a Lake Louise. Gli altri azzurri - a partire da Dominik Paris e Christof Innerhofer - su questa pista hanno comunque buone possibilità e le gare sono spesso cosa ben diversa dalle prove. Per la gara maschile la curiosità sarà la presenza di Bode Miller come apripista con telecamera: nell'anno di riposo sabbatico si è messo a fare il commentatore tecnico per la tv.