Ginnastica artistica, Mondiali: Vanessa Ferrari si rompe il tendine d'Achille in finale

Altri Sport

L'infortunio durante la finale a corpo libero. Si tratta dello stesso tendine operato un anno fa dopo l'Olimpiade. Oro alla giapponese Murakami, Lara Mori è sesta

La sfortuna non sembra abbandonare Vanessa Ferrari. L’azzurra si è infortunata durante la finale a corpo libero dei Mondiali di Montreal. Era l’ultima a esibirsi e, durante la seconda diagonale, è atterrata mettendo male il piede sinistro. Ha lasciato la pedana sulla sedia a rotelle. Per lei purtroppo si parla di rottura del tendine d’Achille. "Ho provato a vincere", ha detto, in lacrime. "Mi sentivo bene, avevo provato i salti in allenamento. Non ho sentito dolore, solo il tendine che si staccava, non ho nemmeno provato a rialzarmi perché avevo capito che il tendine era andato. Ho provato a giocarmi il tutto per tutto ma è andata così". Propro allo stesso tendine d'Achille, la Ferrari, 27 anni il prossimo novembre, era stata operata un anno fa dopo i Giochi di Rio. Nel 2006, ad Aarhus, era stata campionessa del mondo.

La medaglia d’oro stavolta è andata alla giapponese Mai Murakami (14.233), che succede a Simone Biles. Argento alla statunitense Jade Carey (14.200), Bronzo alla britannica Claudia Fragapane (13.933). Ottima sesta Lara Mori (13.266).

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche