#SkyBuffaRacconta 1968: si parte da Parigi

Altri Sport

Riparte dalla capitale francese il giro del 1968 di Federico Buffa. Una serie in cinque puntate che ci porterà in California, in Messico, in Repubblica Ceca e, infine, a Roma. Ogni sabato su Sky Sport dalle 23.45

#SKYBUFFARACCONTA IL 1968 E MARTIN LUTHER KING

Ci sono due Olimpiadi, quella invernale a Grenoble e quella estiva a Città del Messico, nell’album fotografico del turbolento 1968, di cui stiamo celebrando il cinquantenario. Ma non è l’unico punto di contatto tra il mondo dello sport e l’anno che simbolicamente ha rappresentato il grande cambiamento sociale degli anni Sessanta.

Un lungo documentario di 5 ore, diviso in altrettante puntate realizzate in diverse capitali "sessantottine", ci porta con Federico Buffa dentro la cronaca di un anno ribollente di spirito rivoluzionario, come di record e sfide atletiche: due aspetti in qualche caso sovrapposti.

Sfogliando l'album, ricordiamo che a febbraio si apre l’era dei controlli: su sesso, antidoping e sponsor “tecnici”. Il presidente del Cio, Brundage, vuole togliere ogni brand, ma la foto di Jean-Claude Killy che imbraccia i suoi sci fa il giro del mondo ancora più del suo triplete, o di quella di Ken Rosewall che conquista nel tennis il primo Roland Garros aperto ai Pro'.

Nei Giochi estivi, due pugni neri (quelli di Tommie Smith e John Carlos) e uno sguardo negato (quello di Věra Čáslavská, diventano i simboli della ribellione che in quel momento sta scuotendo il mondo.

Il ciclismo comincia a farsi sbranare da un Cannibale non ancora 23enne, Eddy Merckx, che asfalta il pavé della Roubaix e stravince il suo primo Giro, infilandosi tutte e tre le maglie.

Nella boxe Nino Benvenuti inaugura il quarto e ultimo Garden riconquistando il mondiale dei medi. In Italia, s’incollano alla radio quasi in 18 milioni. Solo Italia-Germania 4-3 farà meglio. 

Da aprile a giugno, poi, l'Italia torna quella del calcio. Ospita e vince l’Europeo. Un rombo di tuono le regalerà l'unico trofeo continentale della sua storia nell’anno in cui se ne andrà un immortale: Vittorio Pozzo, il Commissario Unico dell’Italia bi-mondiale e olimpionica. Aveva rivisto gli azzurri vincere, per lui era tempo di andare.

Sarà l’anno di “sesso, droga e rock’n’roll”, dei movimenti studenteschi, della Primavera di Praga e del maggio francese, e no, non sarà affatto tranquillo, perché sarà tutto questo e anche di più.

Con la prima puntata da Parigi (già trasmessa in anteprima) riparte la serie intera di "#SkyBuffaRacconta 1968" che avrà cadenza settimanale, con puntate da Berkeley in California, poi da Città del Messico, quindi da Praga e infine da Roma, concludendosi nell’anniversario del mese più caldo degli ultimi cinquant’anni.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche