Conor McGregor, ecco quando potrebbe tornare a combattere

Altri Sport

Dopo la disfatta con Khabib, è il coach di Notorious a parlare di date su un possibile ritorno di McGregor sull'ottagono: "Difficilmente sarà prima dell'estate, ma sarebbe un sogno combattere il giorno prima di San Patrizio". Il tutto in attesa della sentenza della UFC per la rissa con Nurmagomedov

MCGREGOR, EPIC FAIL CON IL FOOTBALL

KHABIB SFIDA MAYWEATHER: "NELLA GIUNGLA UN SOLO RE"

Dopo la disfatta della settimana scorsa di Las Vegas contro Khabib Nurmagomedov, Conor McGregor ha deciso di staccare la spina per qualche giorno, dedicandosi al business più che alle arti marziali miste. In questo contesto è arrivata la visita ai Dallas Cowboys nella giornata di domenica, con tanto di lancio svirgolato del pallone che è subito diventato virale sui social. La domanda che tutti i suoi tifosi si fanno da sabato scorso però è una sola: quando tornerà nella gabbia Notorious? Difficilmente lo farà prima della prossima estate, secondo quanto riportato dal suo coach John Kavanagh. La rissa finale con Khabib Nurmagomedov avrà degli strascichi importanti anche a livello disciplinare, con la Nevada State Athletic Commission che emetterà la propria sentenza a fine mese. Sono attese punizioni dure per i due fighters, soprattutto per il daghestano, protagonista di un'uscita dall'ottagono mai vista prima a questi livelli. McGregor ha già chiesto alla UFC la possibilità di una rivincita con Nurmagomedov, il quale però rischia di incorrere in una lunga squalifica dopo l'attacco violento nei confronti di Dilllon Danis, amico dell'irlandese.

"Estate o San Patrizio", parola di coach Kavanagh 

"Credo che lo rivedremo combattere in estate, è l'ipotesi più realistica - ha dichiarato coach Kavanagh a Joe Rogan, storico commentatore di UFC -. Dobbiamo vedere quale sarà la punizione per Khabib, ma noi speriamo che sia lieve". Secondo Kavanagh, ci sarebbe un'altra possibilità prima dell'estate 2019, ovvero il 16 marzo, giorno prima di San Patrizio, santo patrono d'Irlanda. "E' divertente, ho guardato il calendario del prossimo anno e il 16 marzo è un sabato - ha detto Kavanagh -. Immaginate cosa potrebbe essere un match di Conor al Madison Square Garden di New York il sabato notte prima di San Patrizio. Sarebbe una vera e propria follia". McGregor però sarebbe di un altro avviso, almeno dal punto di vista della location. Secondo quanto riportato dal 'Mirror', Notorious avrebbe chiesto al proprietario dei Dallas Cowboys, il miliardario Jerry Jones, la possibilità di combattere all'AT&T Stadium di Arlington, stadio con una capienza di 100mila persone. "Gli ho spiegato quanto sarebbe bello avere al centro del campo un ottagono UFC - ha detto Conor -. Non solo: una gabbia con dentro me che combatto...". 

Voir cette publication sur Instagram

Let's do this.

Une publication partagée par Coach Kavanagh (@coach_kavanagh) le

I più letti